In occasione della partita di campionato Fiorentina – Inter di mercoledì prossimo, 29 ottobre, la Fiorentina lancerà il suo appoggio a Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini presente in oltre 100 Paesi nel mondo.
 
Con “Riscriviamo il Futuro”, Save the Children si è impegnata ad assicurare entro il 2010 un’educazione di qualità a 8 milioni di minori che vivono in paesi in guerra. Oggi, nel mondo, sono oltre 70 milioni i bambini e le bambine che non hanno accesso all’istruzione. Più della metà di essi, 37 milioni, vivono in paesi colpiti da guerre o reduci da conflitti. Sono bambini che affrontano un futuro senza speranze perché la guerra distrugge le scuole, uccide gli insegnanti, produce popolazioni di sfollati ed eserciti di bambini soldato. Grazie alla campagna, ad oggi, Save the Children ha ricostruito scuole, fornito materiale didattico e protetto i bambini dallo sfruttamento e dall’abuso, creando le premesse per un cambiamento duraturo nella vita di quasi 6 milioni di minori.
 
La Fiorentina e la Fondazione Fiorentina Onlus hanno deciso di sostenere le attività di Save the Children e, in particolare, la campagna “Riscriviamo il futuro”. La difesa dei diritti fondamentali della persona, tra cui il diritto all’istruzione, e l’azione in aiuto delle realtà sociali in difficoltà, specie i bambini, sono infatti obiettivi fondamentali della Società e, in particolare, della Fondazione Fiorentina. Per questo la partita del 29 ottobre contro l’Inter sarà interamente dedicata al progetto di Save the Children e la Fiorentina sosterrà l’associazione durante tutta la campagna per la raccolta fondi. Fino al 13 novembre, infatti, sarà possibile contribuire alla campagna, mandando un sms solidale al numero 48545 dal proprio cellulare personale Tim, Vodafone, Wind e 3, o da telefoni fissi Telecom, grazie al quale si potranno donare 2 euro a Save the Children.