giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina "sbanca" Palermo 4-2

La Fiorentina “sbanca” Palermo 4-2

Palermo-Fiorentina

-

Il successo, in trasferta, mancava da undici mesi per la Fiorentina. Il KO per i rosanero arriva, invece, dopo sette successi consecutivi per il Palermo. Nel giorno delle 300 panchine per Delio Rossi, il Palermo parte subito forte e trova il gol con Pastore dopo soli sette minuti. Ilicic premia l’inserimento dell’argentino che, di destro, infila Boruc. La Fiorentina reagisce subito ed il peso di Mutu, in attacco, si vede. Gilardino trova più spazio ed è anche molto più pericoloso. Sbaglia per due volte la rete del pari ma poi, al 36′, Behrami pennella un cross per la testa di Gilardino che non sbaglia e pareggia.

In apertura di ripresa è ancora il Palermo a segnare. Miccoli passa al centro per Nocerino che ha vita facile di testa: 2-1. Da sottolineare, per i viola, l’ottima prova del giovane difensore Camporese. Il diciottenne, al 70′ sfrutta gli sviluppi di un corner per siglare il nuovo pareggio. Passano quattro minuti e Montolivo centra il palo dalla lunga distanza. I viola premono ed il Palermo si mostra sempre più in difficoltà. Al 78′ è l’autorete di Bovo a far passare in vantaggio i toscani. Il palermitano devìa nella propria porta un cross di Ljajic appena entrato al posto di Santana. Sul 3-2 Mihajlovic si chiude (fuori Mutu, dentro Natali) e il Palermo spinge nel tentativo di un nuovo pareggio ma sono i viola a chiudere, a due minuti dalla fine, in contropiede. Ljajic inventa e Montolivo realizza. Un 4-2 rocambolesco al termine di una bella partita.

Sinisa Mihajlovic a Sky commenta: “Sta rientrando Mutu, Behrami sta inserendosi bene e sapevo che ce la potevamo giocare alla pari mettendo in difficoltà il Palermo, non abbiamo mai rinunciato a giocare, abbiamo preso subito il gol, due volte siamo riusciti a recuperare. Una prestazione ottima di tutta la squadra ma quando si recuperano giocatori fondamentali la musica cambia perché i gol li fanno quelli bravi. Adesso pensiamo alla partita con l’Inter – aggiunge il tecnico – a cui cominciamo a pensare da domani. Oggi abbiamo meritato pienamente di vincere. Questa è la strada giusta, vincendo si impara a vincere“.

Ultime notizie