sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniFiorentinaL’ex Thereau stende l’Udinese ed...

L’ex Thereau stende l’Udinese ed i viola tornano al successo

La vendetta di Thereau si abbatte sull’Udinese e regale tre punti alla Fiorentina. E’ stato uno degli ultimi acquisti in casa viola a risolvere una partita che i viola hanno complicato nel finale quando hanno anche subito il gol di Samir. Un 2-1 importante dopo la brutta sconfitta di Verona col Chievo

-

La Fiorentina si rilancia in campionato battendo di misura l’Udinese, soffrendo molto nel finale. Buon primo tempo per i viola che poi nella seconda parte della gara, dopo la doppietta di Thereau, spengono la luce e prestano il fianco ad una Udinese mai doma che accorcia le distanze con Samir e mette alle corde gli uomini di Pioli fino al 90°. Pioli non cambia molto e si affida a Simeone in attacco con Benassi, Therau e Chiesa a supporto. Sulle fasce Laurini è preferito a Gaspar a destra mentre Biraghi gioca a sinistra. Gigi Del Neri replica con Maxi Lopez riferimento centrale e l’impiego di Widmer che torna titolare dopo un lungo stop. A centrocampo Fofana con Lasagna e De Paul.

Primo Tempo

Sotto un bel sole l’anticipo di mezzogiorno e mezzo si apre con belle giocate della Fiorentina. All’8’ c’è un lancio di Veretout per Benassi che serve Simeone. Il Cholito non riesce a dare forza di testa al pallone e il portiere dell’Udinese Bizzarri para. Dopo un gol annullato ad Astori per fuorigioco, al 22’ l’ex di turno Thereau ricee un bel pallone da Benassi, attacca Nuytinck e si invola verso la porta, prova ad aggirare Bizzarri e calcia in porta ma proprio sulla linea Angella devia sul palo. E’ l’antipasto del gol che arriva al 28’. Thereau è abile a sfruttare un assist di testa di Simeone ed insacca di destro alle spalle di Bizzarri. Al 42’ la prima azione di rilievo dell’Udinese con Fofana che prende palla sulla trequarti e prova il destro da fuori ma la sfera si perde sul fondo. Si va al riposo con la Fiorentina avanti 1-0.

Secondo Tempo

La Fiorentina inizia la ripresa cercando il raddoppio ma è De Paul per i bianconeri, al 51’, che si fa notare, dai venti metri, con un bel tiro che Sportiello è bravo a deviare in angolo. Al 56’ bella fuga di Veretout che recupera una palla destinata a finire in fallo laterale, si accentra e tira. Bizzarri respinge corto e Thereau insacca facile da due passi per il 2-0. A quel punto però la Fiorentina è vittima di un black out. Forse il caldo, forse la condizione ancora non ottimale, i viola iniziano a tenere meno il campo. L’Udinese non molla e segna un gol con De Paul ma l’arbitro Irrati annulla per fuorigioco attraverso il Var. Al 73’ sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra nasce un batti  e ribatti in area di rigore, Samir si trova la palla tra i piedi e la scaraventa alle spalle di Sportello per il 2-1. L’ultima azione è ancora friulana. All’85’ Eysseric perde palla favorendo De Paul che crossa ma Pezzella si salva in calcio d’angolo su Maxi Lopez. Finisce 2-1 e la Fiorentina torna a respirare.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Stefano Pioli. “Era importante avere questa reazione dopo la pausa, abbiamo dimostrato di avere qualità. Nella gestione del risultato possiamo migliorare ancora molto. Avremo momenti difficili – aggiunge l’allenatore viola – ma c’è la volontà di costruire qualcosa che duri nel tempo. La nostra idea è quella di giocare ogni partita con la convinzione di poter vincere. Se ti prepari bene e pensi di avere buone qualità scendi in campo per fare risultato. In futuro ce la potremo giocare con tutte quelle del nostro campionato, sapendo che ci sono sei-sette squadre di alto livello. Il primo tempo è stato ottimo, ma dobbiamo crescere e restare dentro la partita con più attenzione. Questa è una vittoria importante perché l’abbiamo ottenuta soffrendo. Ci farà bene soprattutto dal punto di vista mentale”.

Ultime notizie