Difesa:
ieri è stato un pomeriggio di lavoro per il ds Corvino che in sede ha incontrato Sergio Berti, procuratore di Dario Dainelli,Gianluca Comotto. Per entrambi i difensori, infatti, il futuro è ancora in via di definizione.
Per l’ex capitano viola, nonostante il posto da titolare non più sicuro e le voci sul nuovo acquisto nel ruolo di centrale continuino, si va verso una riconferma.
Per il laterale granata invece, dopo l’ottimismo dei mesi scorsi, tutto sembra essersi improvvisamente bloccato. Vedremo se nei prossimi giorni potrà cambiare qualcosa. Un gioco al rialzo oppure l’interesse anche della Lazio?
La Roma ha fatto un sondaggio con la Fiorentina per Manuel Pasqual, ma per l’esterno è per la Fiorentina al momento incedibile.
Però, al di là dei solito nomi pare che qualcosa possa cambiare nelle strategie della Fiorentina per quanto riguarda la fascia destra di difesa.
Il gioco al rialzo di Olympique Lione e del Torino per i cartellini di Reveillere e Comotto stanno infastidendo Pantaleo Corvino che – secondo quanto scrive il Corriere dello Sport-Stadio – sta pensando a delle alternative individuate in Pablo Zabaleta argentino con passaporto comunitario dell’Espanyol e Cosmin Contra 33enne rumeno in svincolo dal Getafe.
Entro questa settimana comunque, la dirigenza viola vuole chiudere almeno una delle due trattative che riguardano la fascia difensiva anche perchè il 7 luglio, data del ritrovo della squadra per la preparazione estiva, si avvicina.
Solo come curiosità segnaliamo poi, dal Corriere Fiorentino, l’interesse del Bayer Monaco di Luca Toni per il viola Alessandro Gamberini. Nessun problema però, perchè il forte centrale, dopo il rinnovo fino al 2011 della passata stagione, non si muoverà da Firenze.

Centrocampo:
In questo caso la fonte è La Nazione è si ritorna a parlare di Angelo Palombo, da tempo nel mirino viola, ma che a Samp difficilmente intende far partire. Il grimaldello che può far muovere la trattativa dallo stallo potrebbe essere uno scambio: Palombo in viola (un ritorno per lui molto desiderato) e Da CostaCacìa in maglia blucerchiata in comproprietà. Entrambi i giocatori viola sembrano gradire la soluzione anche se per l’attaccante nulla potrà essere definito prima della risoluzione delle comproprietà o dell’apertura delle buste il prossimo giovedì 26 giugno. Sull’attaccante ex Piacenza, infatti va registrato anche il forte pressing di Chievo e Catania.
Secondo l’agenzia di stampa spagnola adnmundo, la Fiorentina starebbe seguendo con attenzione il laterale argentino dell’Atletico Madrid Maxi Rodriguez, anche in questo caso si tratta di un nuovo corteggiamento, ma Pantaleo Corvino pare abbia avviato già i primi contatti con il club iberico su precisa indicazione di Cesare Prandelli. Il giocatore andrebbe così sostituire Mario Alberto Santana, indicato sempre dalla stessa fonte come in partenza con direzione Tottenham.

Attacco:
Prosegue il braccio di ferro a distanza con Adrian Mutu e il suo procuratore. Di sicuro c’è solo la ferrea determinazione di Pantaleo Corvino di escludere qualsiasi aumento sullo stipendio del rumeno.
Ieri, avvicinato da un tifoso Corvino, a precisa domanda: Mutu resterà? ha risposto solo: dipende dal giocatore. Quindi Mutu non avrà dalla società nessun aumento di stipendio.
A questo punto è difficile intuire come possa finire la faccenda: o tutto si risolverà a taralucci e vino, oppure il giocatore potrebbe finire davvero sul mercato per rientrare almeno in parte dell’ingente campagna acquisti fatta finora, ma al momento offerte concrete in sede viola non ne sono arrivate.
Già detto di Cacìa chiudiamo dicendo che si smuove qualcosa anche per il futuro di Arturo Lupoli messo nel mirino dal neo promosso Lecce.
ma anche di e