E’ crisi per la Fiorentina che non riesce a vincere nemmeno contro il Frosinone invischiato nelle zone basse della classifica. Tante le azioni confezionate dagli uomini di Pioli che però vanno in gol col solito Benassi, al quinto centro stagionale, e non riescono a chiudere la gara. L’allenatore della Fiorentina finisce adesso nell’occhio del ciclone per le scelte tecniche e, complice la sosta per la Nazionale, si prospettano due settimane non facili per i colori viola. Nell’assalto finale i ciociari trovano il gol con l’ex interista Pinamonti. Entrambe le squadre si affidano alle proprie certezze: Longo sceglie il 3-4-1-2 con l'olandese Vloet al posto dell'infortunato Ciano. Pioli rispolvera Pjaca, titolare nel tridente con Simeone e Chiesa.

Primo Tempo

Il Frosinone parte bene e, sul primo corner della partita, al 9’ Vloet segna ma il gioco è fermo per un fallo ravvisato dall’arbitro Pasqua. Al 14’ Veretout serve Simeone che tira ma l’ex di turno Sportiello para con i piedi. Sulla ribattuta Chiesa non insacca di testa, con il pallone che arriva tra le braccia del portiere frusinate. Al 21’ ci prova Biraghi su punizione ma la sfera finisce sul palo e poi Sportiello mette in angolo. La risposta ciociara al 33’ con Goldaniga che colpisce di testa ed il pallone finisce di poco a lato. Al 42’ Chiesa crossa per Pjaca che serve Benassi ma la palla finisce ancora a pochi centimetri dal palo. Si va al riposo a reti bianche.

Secondo Tempo

Ripresa che si apre col gol della Fiorentina realizzato ancora da Benassi. E’ Chiesa che, al 47’, si muove sulla sinistra, crossa con il mancino sul primo palo, dove Benassi taglia e colpisce di spalla in maniera sporca ma efficace battendo Sportiello. E’ l’1-0 viola. Gli uomini di Stefano Pioli hanno l’opportunità di chiudere il match ma non ci riescono. Al 75’ l’occasione più clamorosa. I viola riescono a costruire un contropiede tre contro due, Simeone serve Veretout che rientra ma viene fermato da Sportiello. Nell’assalto disperato dei ciociari negli ultimi minuti arriva il pareggio. All’89’ Pinamonti fa partire un destro potentissimo dai 25 metri che si infila all'incrocio dei pali: Lafont in allungo non arriva alla deviazione decisiva. Finisce 1-1. Per il Frosinone è un punto preziosissimo che permette di staccare l'Empoli. La Fiorentina sale a 17 con il quarto pareggio filato. La vittoria ai viola manca da settembre.

L’allenatore

Pioli analizza la difficile situazione dei viola. “Non chiudiamo le partite e non riusciamo a gestire la palla. Abbiamo commesso tanti errori senza la pressione avversaria. Abbiamo tirato tanto, ma non siamo stati capaci di chiuderla. Questa partita dovevamo vincerla e dobbiamo fare meglio. Abbiamo creato tanto, Simeone deve continuare ad essere positivo e propositivo, poi il gol arriverà. Tutta la squadra deve segnare di più. Dobbiamo crescere, purtroppo anche attraverso i nostri errori, abbiamo preso gol su una palla semplice, già nostra. Certi errori – conclude Pioli – sono troppo evidenti per una squadra tecnica come noi. Frosinone non ci ha messo sotto pressione, ma non siamo riusciti a gestire bene i momenti chiave del match. Bisogna lavorare meglio”.