venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina ''Se non mi vogliono più...

”Se non mi vogliono più mi cerchino una squadra all’altezza”

Parole chiare quelle del portiere Seba Frey, tornato in campo domenica scorsa dopo oltre sei mesi di infortunio. ''Sul mio futuro valuterà il club, io sono tutelato da due anni di contratto. Vorrei restare sentendomi benvenuto e rispettato per quanto ho fatto per questa maglia''. E per la Fiorentina si annuncia un'estate ''calda''...

-

 

Ha parlato dopo tanto tempo, e lo ha fatto con molta chiarezza. “Voglio restare, ma…”, questo, in sintesi, il suo pensiero. Staimo parlando di Sebastien Frey, che ieri – in vista dell’ultima giornata di campionato, ma col pensiero ormai alla prossima stagione, ha incontrato i giornalisti.

MERCATO. “Sul mio futuro – ha detto – valuterà il club, io sono tutelato da due anni di contratto. Vorrei restare sentendomi benvenuto e rispettato per quanto ho fatto per questa maglia”. Frey è tornato a difendere la porta viola domenica scorsa dopo oltre 6 mesi in cui è dovuto rimanere fermo per un infortunio: secondo radio-calciomercato, anche lui sarebbeal centro di voci di mercato secondo cui la Fiorentina vorrebbe cederlo o regalargli il cartellino per alleggerire il monte ingaggi e ringiovanire la rosa. ”Forse i grandi giocatori alla Fiorentina non servono più. Una cosa è certa: se non mi vogliono dovranno presentarmi una squadra alla mia altezza”.

UNA STAGIONE DIFFICILE. Poi il portiere ha parlato anche della sua difficile stagione. “Sono molto felice per il mio rientro. Sono tornato finalmente a disposizione, senza nessuna ricaduta e problemi fisici di nessun tipo”. Ma cosa ne pensa dell’acquisto di Neto? “Non parlo di mercato”. Crede nel progetto Fiorentina? “Certo, e sono orgoglioso di farne parte”. Quali sono le sue motivazioni per restare in viola? “Firenze mi ha dato tanto. E’ una città bellissima e si vive splendidamente”.

MUTU. Chi è stato vicino a Frey in questo periodo difficile? “Nei momenti di difficoltà ti accorgi di chi ti vuole bene veramente. Ringrazio di cuore la mia famiglia, il dottor Cerulli e tutto lo staff medico viola”. Mihajlovic? “Una persona molto disponibile, sincera ed onesta. Per quello che riguarda il campo non spetta a me giudicare”. Ultima battuta su Mutu: “E’ un campione, un fuoriclasse. Per lui non è stata un’annata facile. Ha trovato finalmente un suo equilibrio. Adrian è cambiato molto”.

Partecipa al sondaggio su Facebook

COSA NE PENSI? La Fiorentina deve cedere Frey per puntare su Boruc e Neto? Dì la tua mandando una mail a redazione@ilreporter.it

Un giorno da Corvino: fai la tua Fiorentina

Ultime notizie

95 mila confezioni di materiale per la scuola donate nei Coop.fi

Successo per la raccolta straordinaria di materiale scolastico organizzata nei supermercati di Unicoop Firenze

Anche Unicoop Firenze sostiene Corri la Vita

La spesa di frutta e verdura Vivi Verde sostiene la lotta al tumore al seno

Tempo determinato e Covid: proroga senza causale, le regole per il rinnovo

Fino a quando dura la "proroga speciale" introdotta dal decreto agosto, qual è il numero limite di rinnovi e la durata massima di un contratto a termine

Elezioni regionali 2020 in Toscana: come e quando si vota, la guida

Chi sono i candidati, quando si vota, come funziona il sistema elettorale: quello che c'è da sapere sulle elezioni regionali 2020 in Toscana