Il primo a commentare è il Direttore Marketing e Comunicazione Salvatore Cuccu presente a Nyon:
“E’ un incontro molto difficile e prestigioso. Siamo soddisfatti. Non penso che giocare prima in casa sia un vantaggio o uno svantaggio. La crescita della società e della squadra prosegue in modo positivo. Abbiamo un ottimo settore tecnico e i risultati ci danno ragione. Il PSV ha grande esperienza internazionale. Ci fa anche piacere poter incontrare soltanto più in là una persona cara a Firenze come Luca Toni”.”

Queste le parole del Presidente Andrea Della Valle:
“A questo livello tutte le squadre sono difficili da affrontare. Abbiamo grande rispetto del PSV una società titolata a livello europeo e con una grande esperienza internazionale. Affronteremo questa sfida con il solito nostro impegno”.

Il commento a caldo del tecnico Cesare Prandelli è invece questo:
“Affronteremo il PSV con il nostro consueto spirito. Pronti a giocarcela come con qualsiasi squadra. Onoreremo questo impegno internazionale fino alla fine. Come abbiamo sempre fatto”.

Commento doveroso quello del difensore della Fiorentina Manuel Da Costa, arrivato a febbraio proprio dal PSV
Da Costa e che quindi ben conosce i prossimi avversari:
“E’ una squadra che ha raggiunto un ottimo livello di gioco grazie al nuovo allenatore Vergoossen che è arrivato da giugno. Hanno un approccio simile alle partite in casa e fuori. I singoli sono ottimi giocatori tra loro spiccano il portiere Gomes, e l’esterno offensivo Farfan.
E’ una squadra ben organizzata a livello tattico che ama il bel gioco”.

Chiusura con le parole del Direttore Sportivo Pantaleo Corvino:
“Avrei preferito affrontare subito il Bayern Monaco. Ora affronteremo questa sfida come tutte le altre: con determinazione con orgoglio e con onore”