venerdì, 1 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaStop alla copertura della tribuna...

Stop alla copertura della tribuna del nuovo stadio di Firenze

La Soprintendenza speciale del Ministero della Cultura ha bocciato la copertura del parterre di tribuna centrale, prevista dal progetto di riqualificazione dello stadio Franchi. Si studiano soluzioni alternative

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Sulla tribuna del nuovo stadio di Firenze emerge un “no”. E quel rifiuto è della Soprintendenza speciale del Ministero della Cultura a proposito della copertura del parterre di tribuna centrale. La copertura non deve avere alcuna modifica sostanziale né tanto meno essere una struttura mobile-retrattile. E quindi ciò che è stato progettato dai tecnici di Arup, gruppo vincitore del concorso internazionale per la riqualificazione del Franchi, non va bene.

Il progetto per la copertura della tribuna dello stadio di Firenze

Il progetto di Arup sulla tribuna dello stadio di Firenze prevedeva la realizzazione di un’estensione retraibile che fosse un prolungamento della copertura già esistente della tribuna. In modo da garantire protezione in caso di pioggia. Ma il Mic ha detto di no, spiegando che tale modifica avrebbe portato ad un cambio sul vincolo paesaggistico. E se dal Comune si sostiene che questo intoppo non ritarderà i lavori, è evidente che però Arup deve progettare – e in fretta – una soluzione diversa.

- Pubblicità -

Oltre alle problematiche, che però possono essere risolte, sulla tribuna dello stadio di Firenze c’è la questione dei rapporti tra Fiorentina e Comune. Il presidente viola Rocco Commisso, nella giornata di martedì, è stato a Palazzo Vecchio per un evento ma non ha incontrato il sindaco Dario Nardella, che era fuori Firenze. Tra i due l’incontro ci sarà prima del rientro di Commisso negli Stati Uniti. Diversi i nodi. Su tutti parlare concretamente dello stadio e capire ad esempio dove giocherà la Fiorentina durante i cantieri.

Come sarà il nuovo Franchi

Il progetto per il nuovo stadio della Fiorentina, firmato dall’architetto David Hirsch dello studio Arup e vincitore del concorso del Comune, trasformerà l’Artemio Franchi in un impianto sportivo moderno, tutto coperto e con una capienza di almeno 40.000 posti. Una lamina metallica correrà sopra le gradinate storiche, dando un “tetto” ai tifosi, mentre alle vecchie tribune dell’edificio progettato da Pier Luigi Nervi se ne aggiungeranno di nuove più vicine al campo. All’interno del Franchi ci sarà un museo, un auditorium, 28 nuovi skybox e 23 skybox riqualificati.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -