sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Un altro pareggio per il...

Un altro pareggio per il finale viola

Brescia-Fiorentina

-

Nemmeno contro la già retrocessa Brescia la Fiorentina riesce a portare a casa i tre punti. Deludente il pareggio maturato in Lombardia così come è stato deludente, a consuntivo, il campionato della squadra allenata da Mihajlovic con tutte le scusanti che sono già state ampiamente discusse nelle scorse settimane. Rimane il grande rammarico di non aver centrato la qualificazione all’Europa League, un traguardo che, nonostante i tanti problemi di infortuni e assenze, era comunque alla portata del sodalizio viola.
A Brescia si è giocata una partita noiosa e per ampi tratti priva di emozioni decisa, alla fine, più dai singoli episodi che dal gioco corale. Tuttavia il risultato del Rigamonti può considerarsi giusto e c’è tanta voglia in casa Fiorentina di archiviare questa stagione e pensare subito al mercato. 
La Fiorentina inizia subito bene e dopo 2’ è in vantaggio con la rete di Vargas, grazie ad un destro dal limite sul quale Arcari non può arrivare. La formazione di Mihajlovic sfiora il raddoppio con l’ispiratissimo Vargas, autore di un’insidiosa conclusione e di un colpo di testa che mettono i brividi al portiere avversario. Al 20’ arriva il pareggio delle rondinelle con Eder, abile a sfruttare un’incomprensione tra Montolivo e Gulan. I ragazzi di Iachini prendono coraggio e sfiorano anche la rete del sorpasso ma Natali è bravo ad intercettare la palla quasi sulla linea  di porta.
Secondo tempo più vivace con Babacar che prova anche ad impensierire Arcari ma non trova lo specchio della porta. A un quarto d’ora dalla fine ci pensa ancora una volta Cerci alla settima rete personale, la sesta nelle ultime cinque gare, a riportare in vantaggio la Fiorentina con un bel sinistro a giro. Quasi al 90° Accardi sfrutta una corta respinta di Frey sul colpo di testa di Caracciolo per fissare il punteggio sul definitivo 2-2.
Sinisa Mihajlovic a fine gara: “Il tridente d’attacco di oggi era fatto da ragazzi giovani, a parte Mutu. E’ entrato anche Seferovic. Li abbiamo fatti giocare ed è giusto così. I big sul mercato? Ho piena fiducia nella società e nel Direttore. Se dovessero andare via loro potranno arrivare giocatori da Fiorentina. Non ho la palla di vetro non so chi se ne andrà. Saluto e ringrazio i quattro che se ne andranno”.

Ultime notizie

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive