La Fiorentina vince 1-0 sulla Roma grazie ad un gran rasoterra micidiale di Badelj. Gara che i giallorossi dominano ma senza fortuna, viola bravi e fortunati a sfruttare uno svarione difensivo dopo che Nainggolan aveva colpito anche palo.

Una vittoria importante per gli uomini di Sousa. Recrimina per un presunto rigore non dato e per il gol viziato da un fuorigioco di Kalinic Spalletti. Sousa sceglie Tello e lascia in panchina Bernardeschi per la fascia destra, in difesa gioca Tomovic invece di Salcedo. Non disponibile Vecino a centrocampo, spazio in regia per Badelj e Sanchez mentre Milic agisce sulla sinistra. In attacco Kalinic è supportato da Ilicic e Borja Valero. Nella Roma gioca in difesa il neoacquisto Fazio a fianco di Manolas. Sulle fasce corrono Florenzi e Bruno Peres. In attacco Salah fa coppia con Dzeko, mentre Perotti agisce come trequartista.

 

Primo Tempo

 

Partita non bella, giocata con grande veemenza agonistica, che la Roma gestisce nella prima mezz’ora senza mai riuscire a concretizzare la grande mole di gioco. Al 15’ Dzeko ha la prima occasione per portare in vantaggio la Roma che sfoggia una muta color rosso e arancione evidenziatore. L’attaccante ha l’opportunità, di testa su passaggio di Florenzi, di sbloccare il risultato ma la sfera finisce di poco a lato. Al 30’ la Roma protesta per un tocco di Tomovic in area proprio ai danni di Dzeko ma l’arbitro Rizzoli fa continuare a giocare. Al 33’ è ancora Dzeko che, tutto solo davanti a Tatarusanu, si prepara bene ma calcia altissimo sprecando clamorosamente quella che si rivelerà una delle migliori opportunità del match per i giallorossi. Dopo due minuti la prima azione della Fiorentina con Sanchez che tira dalla distanza ma il pallone viene parato da Szczesny. Si va al riposo a reti bianche.

 

Secondo Tempo

 

Ad inizio ripresa la Fiorentina attacca con più convinzione ed è Szczesny a negare il gol con una prodezza su Milic al 47’. Il terzino viola calcia potente di sinistro di controbalzo da posizione leggermente defilata, ma il numero 1 giallorosso in tuffo riesce a deviare. Al 54’ cross di Ilicic per Kalinic che viene anticipato da Manolas. Al 65’ è ancora Kalinic a sbagliare un gol di testa ad un metro dalla porta della Roma su passaggio di Bernardeschi che, nel frattempo, aveva rilevato uno spento Tello. All’80’ è la Roma ad avere l’occasione del vantaggio ma colpisce in pieno il palo alla sinistra di Tatarusanu con Nainggolan. Passano due minuti e la grande chance capita sul destro di Badelj che, dal limite dell’area di rigore, non sbaglia. Un tiro a sorpresa che regala i tre punti ai viola. Desta qualche perplessità la posizione di fuorigioco di Kalinic, appostato in modo tale da interferire nella visuale di Szczesny. L’assalto finale della Roma non cambia il risultato.

 

L’allenatore

 

Soddisfatto Paulo Sousa: “Abbiamo avuto fortuna al contrario dell’anno scorso. – ammette il tecnico viola – ma la partita è stata molto equilibrata, siamo stati fortunati a vincerla. Entrambe le squadre hanno avuto le loro occasioni. Negli ultimi venti minuti del primo tempo abbiamo controllato il gioco e siamo ripartiti bene. Nella ripresa abbiamo creato molto, anche con tanti errori nei passaggi, ma siamo stati fortunati nel gol e bravi a crederci”.