Ancora una volta è Bernardeschi a trovare la giocata vincente che permette alla Fiorentina d’espugnare il Borussia Park. I viola hanno la scaltrezza giusta per trovare un gol importante su punizione e riuscire poi a gestire la gara. Paulo Sousa sceglie Sanchez, Rodriguez e Astori davanti a Tatarusanu; a centrocampo, è Tello a rimpiazzare lo squalificato Chiesa con Olivera, Badelj e Vecino. In avanti c'è Kalinic supportato da Bernardeschi e Borja Valero. Per il suo M’Gladbach Hecking propone Christensen e Vestergaard davanti al portiere Sommer. Jantschke e Wendt sulle fasce; Kramer e Dahoud con Herrmann e Johnson a centrocampo. In avanti spazio a Stindl e Hazard.

 

Primo Tempo

 

Poca Fiorentina e molto Borussia Moenchengladbach in avvio di gara. Dopo 14 minuti i tedeschi vanno vicino al gol: incursione in area viola di Hazard che serve di tacco Kramer che calcia di prima intenzione ma Tatarusanu respinge con una mano e poi recupera la palla vagante. Due minuti dopo è ancora il Borussia in avanti con Johnson che serve in area Kramer il quale al momento della conclusione viene contrastato da Maxi Olivera intervenuto in scivolata; i tedeschi chiedono il calcio di rigore, ma l’arbitro Manzano lascia proseguire l’azione. Al 41’ è ancora il Borussia ad andare vicinissimo al vantaggio: azione manovrata da Herrmann che crossa in area ma Stindl sbaglia clamorosamente. Un minuto dopo è invece il palo, su conclusione di Johnson, a dire no al Borussia. Al 44’, alla prima azione d’attacco la Fiorentina passa in vantaggio. Calcio di punizione dalla distanza e Bernardeschi, con una conclusione a giro, riesce a mettere il pallone nell’angolo alto alla destra di Sommer, che in tuffo non arriva alla deviazione. E’ l’1-0 che poi deciderà il match.

 

Secondo Tempo

 

Anche nella ripresa è il Borussia a dettare i ritmi ma è la Fiorentina che, al 63’, va vicina al raddoppio; su cross basso dalla destra di Tello è Borja Valero a colpire di prima intenzione senza però inquadrare la porta e mandando la palla di poco a lato. Al 67’ buona occasione per il Borussia con Wendt che calcia in porta da posizione un po' defilata sulla sinistra ma il suo rasoterra si spegne di poco a lato. All’81’ ancora Borussia pericoloso in avanti con Stindl che sull’uscita di Tatarusanu serve all’indietro per un compagno, ma Badelj riesce a mettere in corner. Due minuti dopo risponde Borja Valero con una conclusione dalla distanza fermata in due tempi da Sommer. La Fiorentina vince 1-0. Risultato importante in vista del match di ritorno al Franchi giovedì prossimo.

 

L’allenatore

 

Soddisfatto, a fine gara, Paulo Sousa. “Il bellissimo gol di Bernardeschi ci ha dato la possibilità di passare in vantaggio per la qualificazione. Sono soddisfatto ancora una volta dello spirito di questo gruppo, anche nelle difficoltà. Oggi all’inizio non abbiamo tenuto la nostra linea difensiva molto alta, dando la possibilità agli avversari di avere sempre l’uomo libero e concedendo molto spazio. Nel secondo tempo siamo cresciuti. Dal 70’ in poi abbiamo avuto più controllo – aggiunge Sousa –  contro una squadra molto forte. Per questo dico ‘bravi’ ai miei ragazzi. Loro ci hanno concesso molto poco ma noi all’inizio abbiamo gestito male il nostro possesso palla”.