domenica, 11 Aprile 2021
HomeSezioniLavoro & EconomiaCoronavirus, verso la sospensione dei...

Coronavirus, verso la sospensione dei mutui: venerdì il decreto

Un decreto da 25 miliardi, di cui 12 da spendere subito, per la sospensione dei mutui, lo stop ad alcune tasse e nuovi ammortizzatori sociali

-

Un decreto economico con misure per 12 miliardi di euro a sostegno di famiglie, imprese e lavoratori, che con ogni probabilità conterrà la sospensione dei mutui e del pagamento di alcune tasse per l’emergenza coronavirus.

È quanto hanno annunciato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell’economia Roberto Gualtieri in conferenza stampa. Lo stanziamento straordinario è stato approvato stamani dal Consiglio dei ministri.

Coronavirus, il nuovo modulo di autocertificazione (pdf e word – 26 marzo)

Il governo ha scelto per ora di mantenere un certo riserbo sui contenuti della misura straordinaria. Si sa che verranno messi a disposizione 25 miliardi di euro in totale, i primi 12 dei quali da spendere subito. Come? Sarà il decreto di venerdì prossimo a chiarirlo.

Coronavirus: sospensione mutui, in arrivo il decreto

Il decreto conterrà nuovi ammortizzatori sociali e aiuti per imprese e famiglie: quasi scontato che preveda anche la sospensione dei mutui. Resta da capire per chi, se per tutti o solo per le fasce di reddito più basse, e quali saranno le regole per le imprese.

Il governo si sta confrontando con Abi, l’Associazione bancaria italiana, e con Banca d’Italia per arrivare al provvedimento più esteso possibile. Uno degli obiettivi è quello di tenere aperte le linee di credito.

È confermato che il decreto interverrà anche su tasse e tributi, anche se non è ipotizzabile uno stop completo dei pagamenti. Lo sforzo si concentrerà sulle categorie e i settori più colpiti dall’emergenza coronavirus.

Coronavirus: negozi chiusi? Supermercati aperti? Cosa prevede il decreto

Stop a mutui e tasse, venerdì il decreto del governo

Le risorse serviranno poi al sostegno del Sistema sanitario nazionale, della Protezione civile e delle forze dell’ordine. Anche la cassa integrazione sarà rafforzata così come gli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori.

Il decreto dovrebbe formalizzare infine le nuove norme sui congedi parentali e sui cosiddetti “voucher babysitter”.

Ultime notizie