venerdì, 2 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniLavoro & EconomiaCorsi sulla sicurezza del lavoro:...

Corsi sulla sicurezza del lavoro: quali sono

-

- Pubblicità -

Uno degli obblighi del datore di lavoro in materia di sicurezza sul lavoro è quello di fornire ai lavoratori i corsi sulla sicurezza di cui hanno bisogno in modo da essere adeguatamente formati nel momento in cui vanno a ricoprire ruoli di responsabilità.

Le aziende che si occupano di sicurezza sul lavoro sono in grado di fornire al datore di lavoro e ai lavoratori tutti i corsi di cui hanno bisogno, in diverse modalità di erogazione. Scopriamo insieme quali sono.

Corsi di formazione sicurezza sul lavoro

- Pubblicità -

I corsi di formazione sul lavoro di cui puoi aver bisogno in azienda sono i seguenti:

1. Addetto antincendio

Il datore di lavoro, dopo aver valutato il rischio di incendio, deve individuare tra i lavoratori un addetto antincendio per ogni unità produttiva. A questa persona, il datore di lavoro è tenuto a fornire il corso Addetto Antincendio.

2. Addetto Primo Soccorso

- Pubblicità -

In base alla natura delle attività svolte e dei rischi presenti, il datore di lavoro deve nominare gli addetti al primo soccorso all’interno dell’azienda e delle diverse aree produttive. Ogni addetto, per poter ricoprire questo ruolo, dovrà frequentare il corso di formazione Addetto Primo Soccorso.

3. RSPP, ASPP e RLS

RSPP, ASPP e RLS sono due figure di responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro. Il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro specifica le circostanze nelle quali è obbligatoria la nomina di queste figure. Requisito necessario per ricoprire questi ruoli è l’aver partecipato ai corsi di formazione obbligatori.

4. RSPP Datore di Lavoro

- Pubblicità -

Il Datore di Lavoro, nei casi previsti dalla legge, può ricoprire il ruolo di RSPP a patto che abbia frequentato e portato a termine con successo il corso RSPP Datore di Lavoro.

Modalità di erogazione

Le modalità di erogazione dei corsi sono essenzialmente due:

  1. La prima è quella tradizionale che prevede che i lavoratori incontrano di persona il docente in una o più occasioni. In questo caso, gli insegnamenti teorici, quelli pratici e le prove finali si svolgono tutte in presenza;
  2. La seconda è la modalità online, o più definita più correttamente, quella dell’e-learning. In questo caso, al lavoratore viene fornita una piattaforma alla quale può accedere dal suo computer o da un qualunque dispositivo connesso a Internet, all’interno della quale trova tutto quello di cui ha bisogno: lezioni tenute da un docente, materiale di studio, e altro. In questo caso, anche le prove finali si svolgono attraverso la piattaforma.
    Riguardo a questa modalità, tuttavia, occorre fare delle precisazioni che riguardano i moduli pratici. Essi si svolgono sempre in presenze, e le prove finali di verifica si svolgono anch’esse in presenza. Nel caso in cui un corso di formazione, come ad esempio quello di Primo Soccorso, preveda un modulo teorico e uno pratico, quello teorico può svolgersi online, mentre quello pratico secondo le modalità tradizionali.

Aggiornamento

Per ciascuno dei corsi di formazione che abbiamo citato nei paragrafi precedenti, sono obbligatori anche i successivi corsi di aggiornamento periodici.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -