sabato, 8 Agosto 2020
Home Sezioni Lavoro & Economia La Coop chiude prima: stop...

La Coop chiude prima: stop alle 20 in tutti i negozi Unicoop Firenze

Da lunedì 16 marzo chiusura alle ore 20 in tutti i punti vendita Unicoop Firenze, una misura per garantire il regolare rifornimento alla Coop

-

Tutti i punti vendita della Coop a Firenze anticiperanno la chiusura alle ore 20, a partire da lunedì 16 marzo. Una decisione, spiega Unicoop Firenze, necessaria per “garantire il rifornimento delle merci in condizioni di sicurezza e per assicurare a soci e clienti la reperibilità della merce sugli scaffali”. I negozi Coop resteranno regolarmente aperti sabato e domenica.

Coronavirus, alla Coop di Firenze chiusura alle ore 20

“Il nostro impegno in questo difficile momento – spiega Unicoop Firenze in una nota – è quello di potere garantire a tutti una spesa sicura, soprattutto nei generi di prima necessità”.

Coronavirus: negozi chiusi? Supermercati aperti? Cosa prevede il decreto

Per questo i 104 punti vendita di Unicoop Firenze anticiperanno la chiusura alle ore 20 a partire da lunedì 16 marzo. Una misura che consentirà ai dipendenti e ai fornitori della cooperativa a continuare nelle regolari operazioni di approvvigionamento nella massima sicurezza.

Già nei giorni scorsi Unicoop Firenze si era adeguata alle nuove norme imposte per l’emergenza per il contagio da coronavirus. L’accesso ai punti vendita era stato contingentato per evitare assembramenti all’interno e all’esterno. Inoltre, Unicoop Firenze ha attivato un servizio di consegna della spesa a domicilio.

Coop, anche la spesa al supermercato è a “numero chiuso”

Le buone regole per una spesa sicura

Unicoop Firenze ha anche diffuso un elenco di 18 buon regole per fare una spesa sicura in questi giorni di emergenza.

Prima di partire di casa

  1. Fai la lista di ciò che ti è necessario verificando lo spazio che hai a disposizione per conservare i prodotti in casa
  2. Concentra il più possibile gli acquisti per fare la spesa con meno frequenza possibile. I prodotti saranno disponibili perché i negozi vengono riforniti tutti i giorni.
  3. Se possibile, recati nei punti vendita che conosci meglio e di cui sai già la collocazione dei prodotti.
  4. Se possibile vai a far la spesa da solo ed evita assolutamente di portare con te i bambini o le persone anziane.
  5. Evita di recarti nei punti vendita nei momenti di massimo afflusso e scegli giorni e orari meno frequentati.
  6. Se quando arrivi al supermercato noti che ci sono molte persone, rimanda la spesa a un orario meno frequentato. Se non ti è possibile rimandare la spesa, rispetta la fila mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro fra te e gli altri.

Nel punto vendita

  1. Leggi con attenzione le indicazioni del tuo punto vendita e attieniti in maniera scrupolosa a quanto suggerito per tutelare la salute tua e di tutti.
  2. Disinfettati le mani prima di entrare, il gel disinfettante lo trovi presso il box accoglienza, se preferisci puoi anche metterti i guanti che trovi all’ingresso del supermercato.
  3. Mentre fai la spesa, in ogni reparto, mantieni sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro dagli altri clienti e da tutto il personale addetto alla vendita, al rifornimento e alle casse.
  4. Segui la lista che hai preparato e, se puoi, scegli prodotti confezionati che velocizzano la spesa e diminuiscono i contatti fra persone.
  5. Anche all’interno del punto vendita ricordati di non sostare a chiacchierare con altre persone, stringere mani o abbracciare.
  6. Ricordati di non toccarti naso, bocca e occhi.
  7. In cassa posiziona la spesa sul nastro e passa velocemente senza sostare davanti al personale addetto alle casse.
  8. Usa il Salvatempo come modalità di spesa se lo hai già attivato.
  9. Per i pagamenti, se possibile, usa bancomat e carta di credito.

Dopo aver fatto la spesa

  1. Dopo aver pagato non mettere la spesa nelle buste, ma insacchetta i prodotti acquistati fuori dal punto vendita.
  2. Appena ti è possibile sistema la spesa a casa e lavati o disinfetta di nuovo le mani.
  3. Nel caso avessi fatto la spesa per qualche parente o conoscente, cerca di limitare al minimo le possibilità di contatto al momento della consegna.

Ultime notizie

Paul McCartney, rimborso in denaro per i biglietti del concerto di Lucca

Il Lucca Summer Festival conferma: sì al rimborso in denaro per i biglietti del concerto di Paul McCartney, come richiederlo

Bonus baby sitter anche ai nonni, arriva la proroga per agosto

C'è ancora tempo per richiedere il bonus straordinario per baby sitter e centri estivi

Coronavirus Toscana: mappa, dati e nuovi casi di oggi (7 agosto)

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Ancora 13 nuovi casi in Toscana ma nessun decesso: il bollettino sul coronavirus del 7 agosto

Altri 13 casi e aumenti in 7 delle 10 province: dati e notizie di oggi, 7 agosto, sul coronavirus in Toscana