venerdì, 4 Dicembre 2020
Home Sezioni Lavoro & Economia Pagamento in contanti, si abbassa...

Pagamento in contanti, si abbassa il limite dal 1 luglio 2020

Dall'inizio del mese di luglio entrerà in vigore il provvedimento che impone una stretta sui pagamenti in contanti e privilegia l'utilizzo di strumenti tracciabili

-

Dal 1 luglio 2020 si abbassa il limite per il pagamento in contanti. Ci saranno sempre meno banconote in circolazione e saranno privilegiati i pagamenti con carte elettroniche e bonifici. Ma cosa c’è da sapere sull’entrata in vigore, dall’inizio di luglio, delle nuove regole sui pagamenti?

1° luglio 2020: limite di pagamento in contanti, ecco le nuove regole

Dal 1° luglio 2020 il limite massimo per il pagamento in contanti si abbasserà da 3 mila a 2 mila euro (più precisamente da 2999 a 1999 euro). In soldoni, dal primo giorno del mese di luglio in poi, sarà possibile pagare in contanti una persona o un’azienda solo fino a un massimo di 1999 euro. Al di sopra di quella cifra dovrà essere necessariamente utilizzato uno strumento tracciabile. Il provvedimento, preso per contrastare il riciclaggio di denaro sporco ed evitare il più possibile l’evasione fiscale, riguarderà tutti i pagamenti di importi superiori ai 2000 euro, per i quali sarà obbligatorio utilizzare bonifici, carte elettroniche o strumenti digitali.

Obbligo Pos professionisti e imprese: dal 1 luglio arriva il bonus

I furbetti dei pagamenti verranno puniti: multe salate dai 3.000 ai 50.000 euro, a seconda dell’infrazione, per chi non rispetterà le disposizioni imposte dal Governo. Nessuna correlazione tra l’entrata in vigore di questo provvedimento e l’emergenza Coronavirus: il nuovo tetto a 2.000 euro per i pagamenti in contanti rientrava infatti nella Legge di Bilancio.

Una nuova stretta arriverà poi a partire dal 1° gennaio del 2022, con una riduzione ulteriore del limite al pagamento in contanti, che si abbasserà fino a quota 1000 euro (livello disposto nel 2011 dal decreto Salva Italia del Governo Monti e poi innalzato nuovamente nel 2016 quando Matteo Renzi era Presidente del consiglio).

Prelievo e versamento di contanti, nuovi limiti dal 1 luglio?

Nessun limite indicato invece per le operazioni di prelievo e di versamento in banca: il limite di 2mila euro imposto ai pagamenti in contanti non riguarda questo tipo di operazioni.

 

Ultime notizie

Dpcm 3 dicembre in Gazzetta Ufficiale: testo integrale (pdf) del decreto

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entra in vigore il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio: dove scaricare e leggere il testo completo del Dpcm del 3 novembre con le regole per Natale, Capodanno e l'Epifania

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dal 4 dicembre 2020

Spostamenti tra regioni, coprifuoco, negozi, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa a Capodanno: cosa cambia dopo il 4 dicembre con l'uscita del nuovo Dpcm e con il decreto legge Natale

Coprifuoco anche a Natale e Capodanno: nuovo Dpcm, orario più lungo

Coprifuoco alle 22 anche durante le feste, comprese le notti di Natale, vigilia e Capodanno. Il nuovo decreto non salva né il cenone della vigilia né il veglione di San Silvestro

Spostamenti tra comuni, nuovo Dpcm di Natale: regole dopo il 4 dicembre

Le regole per le feste natalizie. "Disincentivare gli spostamenti tra regioni e limitare gli spostamenti tra comuni anche in zona gialla", annuncia il ministro della Salute Speranza