Pontedera, auditorium della Fondazione Piaggio. E' qui, davanti ad una platea di oltre duecento persone che Alessandro Bertini, direttore dell'Istituto Modartech ha tagliato il nastro dell'anno accademico 2017/2018.

Una festa per l'Istituto e per la città

Un'occasione per celebrare il prestigioso riconoscimento, ricevuto a metà gennaio dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, che autorizza Modartech a rilasciare diplomi equiparati alla laurea di primo livello. La scuola, una delle più importanti della Toscana nel settore della formazione moda, ha così deciso di dedicare una sera ai festeggiamenti e ai ringraziamenti, insieme ad una platea composta da studenti, docenti, partner e istituzioni. Un'occasione per dare lustro e festeggiare uno step fondamentale nella vita dell'istituto di Pontedera, che ha già visto passare dai suoi banchi migliaia di allievi e che conferma il trend occupazionale dell’87% di coloro che hanno trovato lavoro entro sei mesi dalla fine del percorso formativo.

La scuola, i partner, le istituzioni

A dare il benvenuto, moderati dalla giornalista e presentatrice tv Lorena Bianchetti, insieme ad Alessandro Bertini, c'erano il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, il Consigliere della Regione Toscana Antonio Mazzeo, il presidente della Fondazione Piaggio Riccardo Costagliola e il direttore dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Christian Cipriani.
Subito dopo, spazio al dibattito con il talk Visioni Creative – Tradizione e Innovazione, che ha visto protagonisti il Presidente di Gattinoni Couture Stefano Dominella e il docente dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna Paolo Dario, che si sono confrontati sui temi di heritage e ricerca nella formazione.

Bertini: “La nostra missione, formare i professionisti di domani”

“Una serata per ringraziare chi ha creduto nell'Istituto e ha saputo dare valore a quello per cui lavoriamo ogni giorno, una formazione di grande qualità, specializzata e garantita da un corpo docenti di altissimo spessore- ha detto Bertini -. Un impegno costante, che è da sempre la nostra mission, quello di formare professionisti in grado di confrontarsi fin da subito con il mondo del lavoro. Da quest'anno, con il riconoscimento del Miur, ancora di più”.

Dominella: “Modartech, un'eccellenza nel panorama accademico nazionale”

“Sono particolarmente entusiasta che l’Istituto Modartech, che opera con serietà e professionalità nel campo della formazione post diploma, abbia ricevuto questo prestigioso riconoscimento dal Miur – ha commentato Stefano Dominella, Presidente di Gattinoni Couture e direttore scientifico di Modartech -. Finalmente gli studenti potranno conseguire il titolo di Diploma Accademico di 1° livello. Modartech rappresenta una realtà di riconosciuta eccellenza nel panorama accademico nazionale, che riesce a coniugare in modo eccelso tradizione e innovazione, riesce ad enfatizzare e raccontare anche l’importanza dell’heritage, patrimonio indispensabile per la formazione dei ragazzi.”

Dario: “La moda è l'espressione dello spirito del nostro tempo”

“Sono molto contento che l'Istituto Modartech abbia ricevuto questo importante riconoscimento dal Ministero per l'Istruzione e la Ricerca perché sono convinto che la moda sia espressione dello spirito del nostro tempo, che è quello del progresso tecnologico, poiché mette insieme manifattura e tecnologia e stimola ulteriori e sempre più concorrenziali dimensioni di “vantaggio” competitivo – ha aggiunto Paolo Dario, docente dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna e membro del nucleo di valutazione dell'Istituto Modartech -. Si pensi ai nuovi materiali o alla leadership italiana nelle macchine per i tessuti o alle infinite applicazioni della tecnologia: abiti robotici indossabili, protesi personalizzate, indumenti sensorizzati e qualunque altro elemento originato da creatività, formazione e competenza, spirito innovativo: elementi che da sempre caratterizzano lo stile italiano e che rappresentano il settore entro cui i giovani allievi dell'Istituto vanno formandosi ”.