Uber Eats arriva a Firenze. Il popolare servizio di consegna a domicilio di pasti cucinati dai ristoranti locali sbarca nel capoluogo toscano, che diventa così la decima città servita in Italia. Basta scaricare l’app, attiva da oggi, e scegliere tra i circa 50 ristoranti fiorentini che hanno già aderito tra centro, Novoli, Rifredi, San Niccolò, Bellosguardo, Coverciano e Scandicci.

Dalla bistecca al sushi, direttamente a casa

Pizza, hamburger, sushi, italiano o etnico, tradizionale o fusion: è ampia l’offerta di piatti che è possibile ricevere direttamente a casa. Aprendo l’applicazione si può navigare tra i menù, scegliere un ristorante e comporre il proprio ordine. L’ordine viene monitorato in tempo reale e non appena un partner Uber nelle vicinanze andrà a ritirarlo in auto, in bici o in scooter, l’app avvisa l’utente che potrà anche visualizzare il nome e la foto del rider e seguire il suo percorso sulla mappa. Grazie a una partnership con McDonald's, tutti gli ordini dai fast food della catena avranno la consegna gratuita. 

Lavorare come rider per Uber Eats a Firenze

Uber Eats permette a tutti di lavorare come fattorino, scegliendo liberamente il proprio orario e assicurando pagamenti settimanali. Per candidarsi basta essere maggiorenni e in possesso di una moto, di uno scooter o semplicemente di una bici e riempire il modulo che si trova qui.

Uber Eats è una società di Uber, la più grande azienda di servizio taxi privato. È presente in Italia a Milano, Monza, Napoli, Rimini, Reggio Emilia, Roma, Trieste, Bologna, Torino e, da oggi, anche a Firenze. Nata nel 2014 a Los Angeles come progetto sperimentale di Uber, l’app di Uber Eats è oggi presente in oltre 250 città e 35 Paesi. Al consolidamento del servizio nelle città in cui è presente, si accompagna una crescita costante a doppia cifra dei ristoranti partner che oggi sono oltre 100 mila in tutto il mondo, più di 16 mila solo in Europa.