Home Rubriche Food Reporter Miscusi, a Firenze la pasta fresca “a prova di nonna”

Miscusi, a Firenze la pasta fresca “a prova di nonna”

In Piazza Ghiberti ha aperto un nuovo ristorante per celebrare le nonne che impastavano acqua e farina

Lo abbiamo atteso per tanto tempo, ma finalmente il 9 dicembre a Firenze in piazza Ghiberti ha aperto le sue porte Miscusi, il ristorante dedicato interamente alla pasta fresca con un menu ad hoc. Non a caso, i clienti sono accolti da un pastificio a vista che produce quotidianamente diverse trafile da abbinare a piacere ai condimenti tipici della tradizione italiana, personalizzabili con aggiunta di formaggi, creme, pistacchi, mandorle e altri croccanti.

Un servizio fast casual

La particolarità del locale la si trova anche nel servizio che a pranzo viene definito “fast casual”, ovvero con l’ordine in cassa, senza pagare il costo del coperto e dell’acqua, al contrario della sera e del weekend.

La pasta di Miscusi Firenze, le “chicche” sul menu

Tra i piatti “a prova di nonna” si trovano rigatoni, paccheri e tagliatelle all’uovo che si vanno ad aggiungere alle orecchiette con farina di farro o le trofie con farina integrale, mentre tra i condimenti non mancano i grandi classici come carbonara, pesto alla genovese e ragù bolognese e i più sfiziosi, come il “tricolore” con pomodoro, burrata, crema di pistacchi e pistacchi sbriciolati.

Un solo obiettivo: celebrare le nonne e le tradizioni

“La scelta di aprire a Firenze non è casuale. Questa città ha saputo mantenere vive tradizioni antichissime e trasmetterle in tutto il mondo. Miscusi ha lo stesso obiettivo: celebrare le nonne che impastavano acqua e farina. Lo fa nell’atmosfera calda del salotto di casa, con la stessa convivialità di una lunga tavolata con gli amici di sempre, mettendo al centro la qualità delle eccellenze italiane”, ha spiegato Alberto Cartasegna, CEO e fondatore di Miscusi catena che da poco è sbarcata a Firenze ed è già attiva a Milano, Torino e Verona.