“E’ importante – ha aggiunto il sindaco Domenici – che la nazionale sia tornata a Coverciano, il luogo naturale per preparare i grandi appuntamenti, come mi aveva anticipato il presidente Giancarlo Abete. Questo, oltre che grande soddisfazione per la città, non fa altro che rinsaldare più che mai il legame fra Firenze e la squadra azzurra. Ho ricordato a Donadoni, che non è scaramantico, che l’ultima amichevole prima del mondiale vittorioso nel 2006 fra giocata allo stadio Franchi contro la Germania. Stavolta toccherà al Belgio, chissà che ancora una volta non sia di buon auspicio”.

“Mi hanno fatto enormemente piacere – ha concluso il sindaco Domenici – i complimenti di Riva per il clima positivo che ha potuto riscontare durante il campionato e la coppa Uefa all’interno dello stadio fiorentino, col comportamento dei nostri tifosi. Un riconoscimento che arriva dopo gli elogi del presidente dell’Uefa Michel Platini. Ciò riempie d’orgoglio la società, la città e la tifoseria”. Il sindaco Domenici ha scambiato anche qualche battuta con l’ex viola Luca Toni e con l’unico convocato della Fiorentina Riccardo Montolivo.