sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniSportLa Fiorentina gioca, la Roma...

La Fiorentina gioca, la Roma vince

Amarezza. Si racchiude in un semplice aggettivo il pathos dei novanta minuti tra Fiorentina e Roma. L'atteso posticipo serale tra i viola e i giallorossi infatti hanno lasciato un doppio ricordo indelebile per i tifosi gigliati: la soddisfazione di una grande prova e il dispiacere per la più amara delle sconfitte. Il calcio è questo.

-

Si gioca per vincere, si creano le occasioni per farlo e poi non si concretizza quanto creato. Sembra una parabola della vita il gol finale di Vucinic che regala, immeritatamente, i tre punti alla squadra di Ranieri. Per molti l’incubo calcistico è sembrato quello vissuto magari in analoghe situazioni della propria vita, ma per fortuna il gioco del pallone è su un universo diverso. Lo sa bene Prandelli che può ripartire da questa sconfitta con la consapevolezza di avere una squadra vera. La prima avvisaglia di riscossa era arrivata mercoledì sera, altra sconfitta ma l’Inter non aveva fatto paura. Come neanche la Roma di ieri notte.

Anzi le paure ora vanno esorcizzate e l’unica sfida viola è quella di non guardare classifica e risultati. C’è da recuperare un campionato che più in salita non si poteva immaginare, ma c’è una voglia di riscatto senza eguali da sfruttare. Tornando ad ieri sera non c’è cronaca che tenga rispetto alla sintesi del tecnico viola: “Il calcio è spietato, bisogna accettare il risultato ma con la consapevolezza di aver offerto una prestazione straordinaria. I ragazzi devono continuare a lavorare con questa convinzione di fare, perchè alla fine arriverà anche un po’ di fortuna”.

Ultime notizie