martedì 23 ottobre 2018

Lorenzo Baglioni e Sanremo: ‘No alle domande sul congiuntivo’

Il cantante e attore toscano salirà sul palco di Sanremo 2018, nella categoria delle nuove proposte. Suo malgrado, abbiamo sottoposto Lorenzo Baglioni a un test di congiuntivo

Lorenzo Baglioni, nella sua “scalata” verso Sanremo 2018, una paura ce l’ha. “Ora ho il terrore di sbagliare duemila congiuntivi e non rispondo più a domande su questo argomento”, dice ridendo. Con il brano Il congiuntivo ha sbaragliato la concorrenza lo scorso 15 dicembre, aggiudicandosi un posto sul palco di Sanremo 2018 tra le nuove proposte

Nella sua famosa hit, tra note e sorrisi, il cantante e attore toscano ricorda le regole di un modo verbale piuttosto bistrattato ai tempi nostri. Una canzone che in poco tempo è diventata un tormentone, con milioni di visualizzazioni tra Youtube e Facebook , rilanciata anche dall’Accademia della Crusca sui suoi social network.

Lorenzo Baglioni, 31 anni di età, grossetano di nascita ma cresciuto a Greve in Chianti e infine arrivato a Firenze, ha un passato tra i numeri, con una laurea in Matematica ed esperienze dietro la cattedra, anche se nell’ultimo anno e mezzo si è concentrato, ammette, solo sulla sua passione per il mondo dello spettacolo. Lo abbiamo intervistato e nonostante la sua ritrosia l'abbiamo sottoposto a un simpatico “test” di congiuntivo.

Che reazioni hai avuto alla canzone “Il congiuntivo”?

La cosa che mi ha emozionato di più è vedere su Facebook il video di una quinta elementare in Campania: tutti cantano a squarciagola la canzone e fanno anche la  coreografia. Una cosa pazzesca.

Dopo congiuntivo, trigonometria e genetica, cosa canterà nel 2018 il prof. Baglioni?

Da un anno sto lavorando a un progetto: un disco e un format tv “Bella prof”, che andrà in onda su SkyUno a febbraio. Dodici canzoni, ognuna con un argomento didattico diverso e un videoclip associato. C’è anche l’idea di un libro sempre legato alla divulgazione scientifica, ma è presto per parlarne.

Ci voleva un matematico per insegnarci l’uso corretto del congiuntivo?

E' vero, è buffa come cosa. Lo dico sempre, anche per mettere le mani avanti visto che ho il terrore di sbagliare duemila congiuntivi: sono il primo pubblico di questa canzone. Non uso il congiuntivo perfettamente, ma so quanto è importante e lo voglio imparare ancora meglio. Per scrivere questa canzone insieme a Michele, mio fratello, abbiamo aperto i libri e ci siamo messi a studiare. Poi ci siamo chiesti come fare a raccontare tutto questo in una maniera diversa, un po’ come piace a noi, giocando con la musica, con l’ironia e la comicità.

Bene allora ecco il nostro quiz sul congiuntivo...

Ho deciso di non rispondere mai alle domande sul congiuntivo. Vediamo…

Se potessi suonare con una star della musica, con chi vorresti farlo?

Con i Coldplay, perché in passato ho suonato in una cover band dei Coldplay,  sono stati un punto di riferimento musicale molto importante per me. Se potessi suonare con un grande della musica italiana, visto che stiamo usando i congiuntivi e quindi l’ipotesi dell’irrealtà, direi Fabrizio De André. Lo so è impossibile, ma siamo nel mondo del congiuntivo dove tutto è possibile.

Se potessi essere un famoso matematico, quale sceglieresti?

Mi piacerebbe essere Pierre de Fermat, perché aveva ironia e creatività. Ha realizzato un teorema famosissimo, una delle congetture che ha fatto dannare per più anni i matematici di tutto il mondo, dimostrata qualche anno fa. Lui scrisse questo teorema, una cosa difficilissima da dimostrare, e poi riportò a bordo della pagina: “Di questo teorema posseggo una dimostrazione bellissima che non metto qua perché non c’è spazio”.

E per finire: Se un giorno Lorenzo Baglioni si ritrovasse sul palco di Sanremo, cosa farebbe prima di tutto?

Bella domanda. Intanto chiederei a qualcuno se è vero. E poi vorrei vedere avverato almeno una volta il mio sogno: qualcuno che chiede a Claudio Baglioni se è parente di Lorenzo Baglioni, visto che mi è successo sempre l’inverso (ndr e per chi se lo stesse ancora chiedendo: no, non sono parenti).

5 gennaio 2018
articoli correlati

Lo slang fiorentino in una canzone rap dei DuoVa video

Un 'cantante contadino' al microfono e un testo ironico che mette in fila tutti i modi di dire fiorentini. E' 'Radici' il nuovo progetto del gruppo DuoVa che sta riscuotendo successo sui social

Rock Contest 2018: al via le iscrizioni

Il concorso nazionale per band emergenti compie 30 anni di vita e apre le iscrizioni per l’edizione 2018 che si svolgerà a novembre a Firenze

Lattexplus Festival, musica electro alle porte di Firenze

Due giorni di musica elettronica e arti digitali nel parco di Villa Solaria di Sesto Fiorentino con  dj-set di artisti internazionali
quartieri di firenze
Primo piano

Unica data italiana per i Tool al Firenze Rocks alla Visarno Arena

La band californiana salirà sul palco della Visarno il 13 giugno. La prevendita dei biglietti in anteprima tramite la App Firenze Rocks si aprirà giovedì 25 ottobre alle 10. Dal 26 alle 11 la vendita generale
news
Focus
Agenda
Dolcetto o...
Spettacoli
Focus

La mappa della nuova viabilità alla stazione di Firenze

Le modifiche alla circolazione  nella zona della stazione Santa Maria Novella. Cosa cambia per il percorso dei veicoli: ecco le misure per evitare il blocco di Sirio in caso di traffico

Banksy a Firenze, graffiti in mostra a Palazzo Medici Riccardi

A Firenze arrivano le opere di Banksy, il padre della street art contemporanea: “Banksy. This is not a photo opportunity” è la mostra in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 19 ottobre al 24 febbraio. 

I Medici 2: in uscita 8 episodi su Lorenzo il Magnifico

Il nuovo capitolo della serie tv dedicata i potenti signori di Firenze. Le anticipazioni e il trailer de ''I Medici 2'', in onda su Rai Uno e in streaming, per i paesi anglofoni, su Netflix

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina