giovedì, 30 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaCabral non basta ai viola....

Cabral non basta ai viola. Il Basilea vince in rimonta

Fiorentina in vantaggio con l’ex di turno e rimontata, nel secondo tempo, dalle reti di Diouf e Amdouni, in pieno recupero

-

- Pubblicità -

Un secondo tempo horror vanifica quanto di buono visto nel primo tempo e la Fiorentina perde la prima semifinale di Conference League contro il Basilea. Spettacolo sugli spalti con bellissime coreografie, sia da parte dei tifosi viola che da parte di quelli svizzeri. Vincenzo Italiano sceglie Ranieri e Martinez quarta centrali con Dodò e Biraghi sulle fasce. Mandragora, Amrabat e Bonaventura a centrocampo con Cabral, di punta e Gonzalez ed Ikonè esterni. Heiko Vogel schiera l’Under 21 azzurro Calafiori e due punte Augustin e Amdouni.

La partita

Il Basilea sono i primi ad essere pericolosi. Al 7’ Amdouni serve Augustinche segna in netto fuorigioco. Al 15’ tiro di Ikoné ma parata di Hitz. Al 19’ Augustin calcia di sinistro ma Terracciano devia in angolo. Al 25’ Biraghi calcia un angolo, sponda aerea di Martinez Quarta per Cabral che, di testa, segna alla destra di Hitz. È l’1-0 viola. La Fiorentina nel secondo tempo sono padroni del possesso palla ma gli svizzeri sono bravi ad affacciarsi sempre davanti a Terracciano con micidiali contropiedi. Al 67’ Mandragola angola un tiro che però viene parato. Al 71’ Diouf riceve palla e fa, da solo, più di metà campo palla al piede. Dopo aver superato anche Martinez Quarta, piazza alla perfezione la palla in rete con un sinistro dal limite. È il pareggio del Basilea. Al 92’ c’è una punizione quasi dalla lunetta dell’angolo alla sinistra di Terracciano. Stacco di Lang, Males la rimette in mezzo all’area per la botta vincente di Amdouni. Una doccia gelata per la Fiorentina che perde 2-1 il primo atto della semifinale di Conference League. Appuntamento al St. Jakob-Park tra una settimana esatta per decretare chi sarà una delle due finaliste.

- Pubblicità -

L’allenatore

“A fine gara Vincenzo Italiano commenta la sconfitta. “Se non fai due o tre gol loro non muoio mai. Cercheremo di andare in casa loro per ribaltare il risultato. Noi abbiamo giocato bene, peccato. Serve una Fiorentina che scardini la loro difesa. Dobbiamo trovare il guizzo. Abbiamo avuto tante situazioni per fare gol. In Europa non bisogna mai mollare. Abbiamo tutte le possibilità per fare bene. Dietro – aggiunge – siamo stati attenti, ma ci hanno fatto gol con velocità. Poi qualcosa devi concedere. Per me abbiamo fatto una buona gara. Bravi loro a sfruttare le nostre mancanze. Possiamo andare lì e vincere”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -