giovedì, 13 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaDopo il successo in Coppa...

Dopo il successo in Coppa Italia la Fiorentina cerca continuità contro il Bologna

Il derby dell’Appennino allo stadio Artemio Franchi domenica 5 febbraio alle 18. In campo favorito Cabral

-

- Pubblicità -

Dopo averlo inserito negli ultimi cinque della gara contro la Lazio, Vincenzo Italiano potrebbe decidere di schierare Cabral dal 1° minuto nella sfida di domenica, alle 18, allo stadio Artemio Franchi contro il Bologna. Nel tridente d’attacco dovrebbe trovare spazio anche Kouame. Nel Bologna sono ancora da capire le condizioni di Arnautovic, altrimenti c’è la conferma di Zirkzee in attacco.

Le probabili formazioni

La Fiorentina dovrebbe confermare, davanti a Terracciano, Dodo, Milenkovic, Igor e Biraghi che torna titolare dopo aver lasciato spazio a Terzic nella partita di Coppa Italia contro il Torino. In mediana Duncan e Amrabat che tornerebbe anche lui titolare dopo le vicende di calciomercato. Dietro a Cabral, che potrebbe tornare titolare (ma c’è anche Jovic pronto), manovrerebbero Kouame, Bonaventura e Gonzalez.

- Pubblicità -

Thiago Motta davanti a Skorupski dovrebbe piazzare una difesa a quattro con Posch, Soumaoro, Lucumi e Cambiaso. Unico mediano Schouten dietro ad un centrocampo formato da Orsilini, Moro, Ferguson e Soriano. Unica punta Zirkzee.

Presentati gli acquisti: Brekalo e Sirigu

Il direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè ha presentato i due acquisti del mercato di gennaio soffermandosi sulla conquista della semifinale di Coppa Italia. “La congiunzione astrale ci ha portati in semifinale di Coppa Italia con la Cremonese, le uniche due società che non hanno aderito alla norma ‘salva calcio’: se ti comporti bene alla fine vieni ripagato. Non spetta ad un dirigente commentare le parole del proprio presidente – ha continuato Pradè – e, comunque, non mi pare abbia detto nulla di eclatante Rocco Commisso. Ha solo voluto ribadire determinate situazioni per cui ha una causa penale in corso. Il presidente Commisso sta dimostrando con i fatti che non fa imbrogli, la Fiorentina è una società solida e sana”. Pradè ha quindi aggiunto che nel mercato di gennaio dei 32 milioni spesi dai club italiani 8,5 li ha investiti il club viola per acquistare Sabiri dalla Sampdoria e riscattare Barak in anticipo dal Verona”.

- Pubblicità -

“Ho riflettuto su questa operazione – ha detto il nuovo portiere Salvatore Sirigu – e ho ritenuto fosse la miglior cosa da fare. Mi sono lasciato bene con il Napoli e auguro a loro tutto il meglio. Ho scelto Firenze perché credo in questo progetto”.

“Per me la Fiorentina è una grande squadra e un grande club. Ci sono grandi giocatori e l’allenatore – ha detto Josip Brekalo – ha una sua filosofia. In Croazia si gioca col 4-3-3 e questo mi piace molto. Posso aiutare la squadra in tutte le competizioni. Quando arriverà il mio momento lo farò”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -