giovedì, 20 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaFiorentina in finale di Coppa...

Fiorentina in finale di Coppa Italia. Affronterà l’Inter

La sfida del Franchi contro la Cremonese finisce senza reti. Dopo nove anni i viola tornano a giocare all’Olimpico

-

- Pubblicità -

La Fiorentina pareggia la gara di ritorno contro la Cremonese e grazie al 2-0 ottenuto all’andata affronterà l’Inter, il prossimo 24 maggio, all’Olimpico di Roma nella finalissima di Coppa Italia 2022/2023. Alla fine Vincenzo Italiano sceglie Mandragora a centrocampo accanto a Castrovilli e Barak. In avanti Nico Gonzalez e Ikoné a supporto di Cabral. Davide Ballardini conferma Sarr in porta e si affida ad Okereke in attacco.

La partita

Fiorentina che domina il gioco ma non riesce mai ad essere incisiva in attacco. La Cremonese non concede niente e si difende spesso ad uomo chiudendo tutti gli spazi. Partita bloccata e priva di emozioni. Del resto la Fiorentina, memore della gara giocata la settimana prima contro il Lech Poznan, cerca di controllare le poche folate offensive dei grigiorossi. Al 28’ Castrovilli per Nico Gonzalez. Il traversone dell’argentino è per Cabral che viene anticipato da Lochoshvili. Al 38’ Dodò reclama un calcio di rigore per un contatto in area: l’arbitro però non ha dubbi e ammonisce il terzino viola per simulazione. Nella ripresa il primo vero affondo è di Biraghi ma chiude in area Ferrari. Al 74’ Terracciano devia un tiro di Pickell. Dopo un minuto ci prova Nico Gonzalez ma il pallone finisce alto sulla traversa. Anche all’84’ sia Cabral che Sottil non riescono a centrare la porta. Grazie alla vittoria all’andata la Fiorentina è, comunque, in finale di Coppa Italia dopo nove anni. Appuntamento all’Olimpico di Roma, contro l’Inter, il prossimo 24 maggio.

- Pubblicità -

L’allenatore

Soddisfatto a fine gara Vincenzo Italiano. “È un’annata incredibile. Continuiamo a spingere, ad andare forte nonostante siamo arrivati alla cinquantesima partita stagionale. Abbiamo disputato una partita generosa anche stasera”. La Curva Fiesole ha realizzato una coreografia con la scritta “Vinci!”. “Quando è così il Franchi può darci una grande mano. Siamo felici di aver regalato questo sogno a tutta Firenze. Subire gol poteva compromettere ancora una volta una partita che ci vedeva in vantaggio. Non subirlo – aggiunge Italiano – era un obiettivo e ci siamo riusciti. Potevamo anche far gol, ma volevamo andare in finale. Non abbiamo concesso nulla, con le partite andata e ritorno l’importante è superare il turno. Già domenica abbiamo un’altra partita importante, mi auguro che i nostri attaccanti possano ripartire già dalla prossima gara”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -