lunedì, 22 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaFiorentina irriconoscibile. L’Empoli sbanca il...

Fiorentina irriconoscibile. L’Empoli sbanca il Franchi – FOTO

La vittoria sul Napoli è già stata dimenticata. Nel derby toscano Caputo e Gyasi segnano ed i viola fanno un passo indietro

-

- Pubblicità -

C’era la possibilità di agguantare il terzo posto in classifica ed invece la ripresa della serie A è stata davvero amara per la Fiorentina che esce malconcia dal derby contro l’Empoli. Tanto gioco, attacco assente, svarioni difensivi. La Fiorentina che ha perso (2-0) contro la squadra di Andreazzoli non è nemmeno una parente lontana della Fiorentina che aveva vinto in casa dei campioni d’Italia. Per l’Empoli, che fino ad ora aveva segnato una sola rete, due gol grazie a Caputi e Gyasi e tre punti importanti per risalire in classifica. Italiano insiste con Nzola in attacco e ripropone Brekalo poi subito tolto ad inizio secondo tempo. Andreazzoli, invece, mette in campo i migliori con Baldanzi e con Caputo che nel primo tempo spacca la gara segnando la prima rete.

La partita

Seconda sconfitta per la Fiorentina, la prima in casa in questa stagione di serie A. L’Empoli, invece, si porta fuori della zona retrocessione grazie ai primi due gol in trasferta del suo campionato. Viola che provano ripetutamente, ad inizio gara, ad impensierire la retroguardia azzurra ma mai in maniera davvero incisiva. Al 13’ ci prova Nico Gonzalez ma al termine di un batti e ribatti il portiere dell’Empoli Berisha si salva. Al 21’ Grassi, ben servito in profondità da Walukiewicz, serve al centro dell’area Caputo che beffa Terracciano per l’1-0. Al 30’ Cambiaghi ci prova di sinistro ma Terracciano para. Al 45’ cross di Cancellieri ancora per Caputo che segna ma l’arbitro Dionisi annulla per un fallo di mano dello stesso Caputo. Si va al riposo con i viola sotto di un gol.

- Pubblicità -

Cambia poco nel secondo tempo. L’Empoli che si chiude in difesa e ci prova solo con alcune ripartenze, Fiorentina alle prese con grandi difficoltà nel finalizzare le azioni d’attacco. Il possesso palla serve a poco se poi non si hanno giocatori pronti a far gol. Al 50’ Sottil, appena entrato ha la palla buona ma calcia alto da buona posizione. Dopo 7 minuti ci prova ancora Sottil ma è bravo Berisha a neutralizzare. All’81’ tunnel di Cambiaghi su Martinez Quarta che lancia Fazzini, passaggio in area per Gyasi che non sbaglia il 2-0 per l’Empoli. Al 94’ colpo di testa di Nico Gonzalez con Berisha che toglie letteralmente il pallone dalla porta. Finisce con una sconfitta per i viola difficile da digerire e giovedì si torna a giocare al Franchi per la Conference League.

L’allenatore

Vincenzo Italiano minimizza a fine gara. “Per me questo è un incidente di percorso che può accadere. Eravamo al settimo cielo dopo Napoli, l’avevo detto che poteva capitare di tutto. L’Empoli ci ha puniti, entrambe le squadre hanno creato. Noi come al solito abbiamo creato abbastanza, siamo stati disattenti nelle situazioni dei gol. Archiviamo questa delusione e giovedì ripartiamo. Quando perdi fai errori difensivi, e se non sei concreto le partite le perdi. Penso che sia stata la Fiorentina che giocando così ha vinto le partite. Oggi loro sono stati più bravi in area rispetto a noi. Sono passati tantissimi dentro l’area e i nostri riferimenti devono essere più furbi e più scaltri. Avere le nostre punte a un solo gol è un peccato. Dobbiamo migliorare velocemente su questo fondamentale. L’Empoli oggi ha concesso molto più di noi. Sembra che siamo una squadra che non cura la fase difensiva, sembra che loro siccome hanno vinto siano bravi in fase difensiva, la curino e noi no. Noi – conclude Italiano – di palle gol ne abbiamo avute una valanga, loro 3-4. Può capitare una serata no, oggi con poca attenzione dietro abbiamo perso. Con il pareggio potevamo vincerla. Abbiamo trovato un Empoli chiuso, che ripartiva. Le palle per fare gol ci sono state, ma nonostante tutto non siamo riusciti a fare gol. Noi abbiamo concesso solo un’occasione e loro ci hanno punito. Può capitare”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -