domenica, 19 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaLa Fiorentina a Cremona per...

La Fiorentina a Cremona per l’andata della semifinale di Coppa Italia

Allo stadio Zini una partita importante. Circa 4000 i tifosi viola al seguito. Il ritorno, al Franchi, a fine mese

-

- Pubblicità -

Primo atto della semifinale di Coppa Italia. La Fiorentina sale allo stadio Zini di Cremona per affrontare una squadra che sta pensando, soprattutto, a salvarsi ma che in Coppa Italia ha fatto fuori sia il Napoli che la Roma. La qualificazione alla finale, per i viola, è tutta da conquistare.

Le probabili formazioni

Vincenzo Italiano non ha fatto giocare da titolari nella vittoriosa gara contro l’Inter Milenkovic, Amrabat e Gonzalez. Tutti e tre sono attesi dal 1° minuto a Cremona anche se il serbo ha qualche linea di febbre. Pronto, eventualmente, Quarta. L’altro posto è di Igor in difesa, davanti a Terracciano; Mandragora in mediana con Amrabat, Gonzalez sulla fascia destra con Ikoné dall’altra parte. Completano la formazione Dodò e Biraghi da terzini, Bonaventura dietro alla punta che dovrebbe essere ancora Cabral. Assente anche Saponara, anche lui con qualche linea di febbre. Saranno circa 4000 i tifosi al seguito dei viola. Hanno promesso, anche se in trasferta, una bella coreografia.

- Pubblicità -

Davide Ballardini dovrà fare a meno di Ferrari, Chiriches, Acella ed Okereke. Carnesecchi sarà il portiere, davanti a lui Aiwu, Bianchetti e Vasquez. Sernicola e Valeri sono gli esterni, Pickel avanti su Castagnetti per affiancare Meité e l’ex di turno Benassi. In avanti, senza Okereke, Ciofani, Dessers e Tsadjout si giocano due posti.

L’allenatore

Vincenzo Italiano ha presentato la partita. “L’anno scorso non andò bene in semifinale di Coppa Italia, stavolta daremo l’anima per superare questo ostacolo anche se ci aspetta una sfida difficile”. Ed aggiunge: “Affrontiamo una squadra che ha qualità e forza e che in questa competizione ha eliminato due big come Napoli e Roma, quindi servirà massima attenzione – ha continuato il tecnico viola attraverso i canali del club – anche se sono partite che si giocano sui 180 minuti, ogni errore può influenzare il passaggio del turno. Di sicuro è una sfida bella da giocare per noi, c’è grande soddisfazione per essere arrivati fin qui”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -