domenica, 14 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaLa Fiorentina batte i Campioni...

La Fiorentina batte i Campioni d’Italia

Partita perfetta dei ragazzi di Vincenzo Italiano che hanno concesso poco al Napoli. Reti di Brekalo, Bonaventura e Nico Gonzalez

-

- Pubblicità -

Prestazione da grande squadra per la Fiorentina che vince 3-1 al Diego Armando Maradona annichilendo un Napoli fragile e solo lontano parente della squadra che pochi mesi fa aveva vinto il campionato. Per i partenopei è il secondo ko interno di fila dopo quello col Real. apre Brekalo, pari di Osimhen su rigore, concesso per un errore difensivo, trionfo viola con Bonaventura e Nico Gonzalez. Terzo posto, con 17 punti, a pari merito con la Juve. La Fiorentina conferma Kayode e Parisi terzini con Martinez Quarta e Milenkovic centrali. In mediana Arthur e Duncan. Sulla trequarti Ikone e Brekalo con Nzola come terminale offensivo. Rudi Garcia conferma in blocco la formazione che ha perso col Real Madrid.

La partita

A Fiorentina parte subito molto bene ed al 5’ una rovesciata di Quarta viene ribattuta da Osimhen. Dopo due minuti, ancora Martinez Quarta colpisce il palo in area e la palla finisce sui piedi di Brekalo, che da posizione defilata supera Meret con un rasoterra sotto alle gambe. È il primo gol stagionale per il croato. Al 22’ Osimhen va in gol ma la rete viene annullata per fuorigioco. Al 28’ Terracciano neutralizza il tiro di Lobotka. Si ferma Anguissa per problemi muscolari e al 32’ entra Raspadori che va subito al tiro ma è fuori bersaglio. In pieno recupero del primo tempo Terracciano travolge  Osimhen dopo un retropassaggio horror di Parisi. Il nigeriano non sbaglia e pareggia.

- Pubblicità -

Fiorentina tonica anche nella ripresa. Al 50’ Nzola serve Ikone che colpisce il palo esterno a portiere battuto. Al 63’ Duncan vince un rimpallo con Olivera innesca Bonaventura che insacca alla sinistra di Meret. Quarto gol stagionale per il trentaquattrenne trequartista appena richiamato in Nazionale da Spalletti. Al 73’ Gonzalez rileva Brekalo. Terracciano poi devia in angolo un colpo di testa di Simeone. Al 93’ Gonzalez con un tiro sotto misura, a tu per tu con Meret su assist di Parisi, chiude i giochi. Un successo prezioso, prima della sosta per la Nazionale, che garantisce ai viola il terzo posto.

L’allenatore

Felice, a fine gara, Vincenzo Italiano. “Abbiamo analizzato la partita contro il Real Madrid dove il Napoli meritava di più, abbiamo preparato in un allenamento e mezzo quello che abbiamo visto in quella partita. Serve anche un pizzico di buona sorte, di cinismo, c’era da soffrire ma la differenza l’ha fatta la personalità di muovere la palla e far correre l’avversario. Bonaventura, fino all’ultimo, era in dubbio insieme a Nico, ma – continua Italiano – in una partita come questa non sono riuscito a rinunciarci e siamo stati premiati con il gol. Non pensiamo al terzo posto. Intanto abbiamo raggiunto l’obiettivo di non ripetere i 15 giorni dopo San Siro, ci siamo riusciti. La classifica è bella ma siamo solo all’ottava giornata, mi godo la crescita di quasi tutti. Chi gioca esce stremato, si stanno applicando tutti dal primo all’ultimo”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -