mercoledì, 17 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaParla Rocco Commisso: Italiano confermato

Parla Rocco Commisso: Italiano confermato

Conferenza stampa di fine stagione del presidente viola. Confermato Vincenzo Italiano. La Fiorentina giocherà al Padovani

-

- Pubblicità -

Nella conferenza stampa di fine stagione il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha annunciato la conferma di Vincenzo Italiano sulla panchina viola. Importanti novità anche per quanto riguarda il restyling dello stadio Artemio Franchi. La Fiorentina durante i lavori dovrebbe giocare allo stadio Padovani, sede del Firenze Rugby 1931.

Il commento alla stagione

“Per me la stagione è stata molto positiva. In certi aspetti eccellenti. Pure avendo perso le due finali di coppa e aver perso ieri sera quella per lo scudetto Primavera. Tutti dicono che si perde, si perde, si perde. Ma nessuno dice che noi lì ci siamo arrivati. I ragazzi della prima squadra e della Primavera sono stati dei piccoli eroi. Abbiamo fatto un grandissimo percorso – ha proseguito il presidente della Fiorentina rocco Commisso che lunedì tornerà negli Stati Uniti – ma abbiamo perso solo alla fine con l’Inter e con il West Ham. Ma se andiamo a vedere l’Atalanta, non ha fatto le coppe, la Lazio è andata fuori, la Roma ha perso la finale di Europa League ed è uscita dalla Coppa Italia, anche la Juve è stata eliminata dalle coppe”. Poi sulla vicenda che nella finale di Conference a Praga ha visto protagonista Biraghi colpito alla testa dal lancio di un oggetto dal settore dei sostenitori del West Ham: “Niente ricorso ma quell’episodio ci ha condizionato e qualcuno della Uefa si prenderà la responsabilità di un provvedimento. Ho sentito la Uefa e so che stanno indagando ma non so cosa succederà. I nostri tifosi vengono penalizzati quando sbagliano, dovrebbe accadere altrettanto per gli altri. Da parte di Ceferin c’era imbarazzo, tutto il mondo ha visto, anche lui ha parlato con il presidente della Premier League. Sono orgoglioso e ringrazio intanto i miei giocatori e la mia società per il fair play dimostrato”

- Pubblicità -

Vincenzo Italiano confermato

“Non abbiamo mai considerato un’alternativa a Italiano – ha aggiunto Commisso durante la conferenza tenuta nella sala stampa Manuela Righini allo stadio Franchi – neppure quando a febbraio le cose non andavano bene e qualcuno in giro diceva che dovevamo mandarlo via. C’è un contratto con lui e i contratti si rispettano. Con lo Spezia c’era una clausola di un milione e una clausola l’avevamo anche quando abbiamo rinegoziato l’accordo. Lui ha voluto eliminarla con l’aumento dello stipendio e così è stato fatto. Credo sia contento di restare qui dove ha la possibilità di fare la storia e mi auguro che insieme al suo staff possa rimanere tanti anni, sarebbe bello”. Il presidente della Fiorentina ha poi precisato di non essere mai stato contattato dal collega del Napoli “A me De Laurentiis non ha chiesto nulla”. In giornata il tecnico viola si riunirà con il dg Barone e il ds Pradè (confermato pure lui) per iniziare a programmare la stagione e il mercato: “Non possiamo spendere 100 milioni, capiremo chi tenere e chi prendere perché di sicuro vogliamo rinforzarci cercando come sempre di migliorarci, nel rispetto dei nostri parametri. Giocare due finali pur senza vincerle mi hanno ancor più convinto a restare alla guida del club” ha chiosato Commisso.

Stadio e Viola Park

Sarà intitolato a Davide Astori lo stadio da 1500 posti all’interno del Viola Parka, il grande centro sportivo della Fiorentina in fase d’opera a Bagno a Ripoli. Ad annunciarlo Rocco Commisso parlando oggi allo stadio Franchi. “Qualche giorno fa ho parlato con la famiglia di Astori e gli ho dato la notizia dell’intitolazione – ha spiegato il presidente viola – mentre l’altro impianto da 3000 posti nel centro sportivo si chiamerà “Stadio Curva Fiesole”. Ne abbiamo parlato con i leader della curva e sono rimasti tutti soddisfatti e orgogliosi”. Sul progetto di ristrutturazione del Franchi è intervenuto il dg Barone: “C’è un confronto continuo in attesa di risposte non ancora arrivate alle nostre domande. Intanto come stadio provvisorio durante i lavori ci è stato proposto l’impianto Padovani di rugby, una struttura che verrebbe ampliata fino ad arrivare a 16.000 posti. Starò addosso al Comune per saperne di più”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -