lunedì, 15 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaSolo un pareggio tra Empoli...

Solo un pareggio tra Empoli e Fiorentina

Derby dell’Arno avaro di emozioni. Alla rete di Beltran nel primo tempo ha risposto Niang su rigore nella ripresa

-

- Pubblicità -

La Fiorentina non si rialza e conquista solo un punto ad Empoli. Per Vincenzo Italiano una vittoria, una sconfitta ed un pareggio nelle ultime tre gare ed il ritmo per conquistare un posto in europa non c’è. Davide Nicola conquista il suo quinto risultato utile consecutivo (due vittorie e tre pareggi) e prosegue la corsa salvezza. Vincenzo Italiano schiera Beltran sulla trequarti alle spalle di Belotti, mentre i due esterni d’attacco sono Nico Gonzalez a destra e Sottil a sinistra. Davide Nicola sceglie Gyasi e Cacace sulle fasce e Zurkowski insieme a Cambiaghi dietro a Cerri.

La partita

Poche emozioni nei primi minuti di gioco. Al 29’ i viola passano in vantaggio grazie a Beltran che, servito da Mandragora, firma l’1-0 con un rasoterra in diagonale. È il sesto gol in Serie A per l’argentino. L’Empoli risponde con un’incursione di Cambiaghi che però non sfrutta. Prima dell’intervallo punizione di Biraghi per Martinez Quarta ma anche questa occasione non si conclude in rete. Al 56’ Faraoni trattiene per la maglia in area Cancellieri e il direttore di gara Pairetto non ha dubbi nel fischiare il rigore che Niang insacca, spiazzando Terracciano. L’Empoli cerca il vantaggio con una conclusione con Marin mentre la Fiorentina ci prova con Sottil ma il risultato non cambia.

- Pubblicità -

L’allenatore

Vincenzo Italiano commenta il pareggio. “Il gol subito mi ha fatto arrabbiare, stavamo dominando e avevamo un corner a favore, poi prendiamo quel contropiede che porta al rigore. Non sono molto convinto poi, che il penalty fosse così lampante, non è la prima volta che episodi molto dubbi ci condannano, un po’ come successo qualche giorno fa a Bologna. Non è vero che la squadra ha perso la spensieratezza. I giocatori vogliono vincere sempre e vengono al campo per lavorare col sorriso. Dopo Lecce ci eravamo detti di cambiare alcune cose e di tornare a quel gioco fatto di qualità, oggi lo abbiamo fatto soprattutto nel primo tempo, che mi è piaciuto molto per intenzione e voglia di ottenere il risultato. Il nostro obiettivo quest’anno in campionato è quello di migliorare il settimo-ottavo posto in classifica, poi alla fine prenderemo tutto quello che viene. Ci sono troppi allarmismi inutili in questo momento – conclude Italiano – e dovremmo invece essere contenti perché stiamo recuperando pienamente tutti i nostri giocatori. Abbiamo soltanto tre punti in meno del girone di andata, stiamo calmi”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -