domenica, 24 Maggio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Buche e ostacoli: la dura...

Buche e ostacoli: la dura vita del ciclista

Inchiesta sullo stato delle piste ciclabili nel quartiere, tra le difficoltà esistenti e i progetti per il futuro

-

 

Inoltre, non è inconsueto che le piste siano affollate da pedoni o, peggio ancora, occupate da auto e motorini. La rete ciclabile del quartiere 5 si presenta come un insieme di bracci isolati che non aiutano la mobilità. Manca, ad esempio, un collegamento diretto fra il centro storico e Careggi, lungo via Vittorio Emanuele II, in modo che dal Ponte Rosso ci si raccordi alla pista di viale Morgagni. Altro punto di rottura è quello fra Novoli e le Cascine, tratto non collegato da percorsi ciclabili. In questo senso, anche la stazione di Rifredi non è allacciata in modo funzionale a Sesto.
Altra pecca riguarda il fondo delle piste ciclabili: dossi, buche e toppe sono all’ordine del giorno. Una pista che manca di manutenzione è quella che dall’uscita del cavalcavia di viale Fratelli Rosselli arriva a viale Redi. Il ciclista occasionale, inoltre, accusa in modo pesante la grande carenza della segnaletica: solo l’intuito funziona da navigatore. Altra nota negativa sono le rastrelliere: per lo più assenti, anche dove presenti contano pochi posti o diventano parcheggio per motorini. Un esempio è quello di viale Corsica, dove per mancanza di rastrelliere i ciclisti parcheggiano le bici anche sulla stessa pista. Ma i tempi duri hanno le ore contate.
Sono tante, infatti, le piste ciclabili in fase di realizzazione o di progettazione. Fra queste, sta per essere terminata quella che dalle Cascine porterà a Sesto. Il tratto in oggetto passerà dentro il confine aeroportuale e collegherà anche il Polo Scientifico di Sesto fino ad arrivare al confine comunale. In via di Novoli i cantieri per lo spostamento dei sottoservizi, propedeutici alla realizzazione della linea 2 della tramvia, hanno comportato la realizzazione di una pista ciclabile ex-novo. Quanto realizzato va dall’ingresso del nuovo parcheggio di San Donato fino a via Torre degli Agli, per circa 650 metri sul lato nord della strada. La stessa pista proseguirà poi verso via Baracchini fino ad arrivare ai giardini di via degli Allori. In realizzazione è anche la pista del Terzolle che da piazza Puccini porterà in piazza Dalmazia, all’ingresso della stazione di Rifredi. Inoltre, è già stata appaltata la realizzazione della pista ciclabile nel tratto via Accademia del Cimento – piazza Artom. Altra tratta in progetto è quella che porterà da Careggi a Scandicci. Il tutto con l’obiettivo di creare una rete capillare e (finalmente) funzionale.

Ultime notizie

Coronavirus, la mappa del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus: 15 nuovi casi, 79 i guariti. Il bollettino del 24 maggio

Quindici nuovi casi, due decessi: le ultime notizie di oggi, 24 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Bonus bici, ecco come richiederlo (anche con l’app)

Procedura tutta online, anche a rimborso. Il bonus bici per l'acquisto di biciclette, monopattini e altri mezzi green: come richiederlo

Coronavirus, 12 nuovi casi in Toscana. Solo due i decessi

Dodici nuovi casi e due soli decessi: le notizie di oggi, 23 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana