sabato, 4 Dicembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaDalla musica classica al jazz,...

Dalla musica classica al jazz, la nuova stagione di Nem

L'associazione dei Nuovi Eventi Musicali farà sentire la sua voce anche quest'anno, dal 19 aprile, con un programma che offrirà a Firenze musiche d'ogni tipo, unite ad altre attività culturali e gastronomiche.

-

Il 29 aprile prenderà il via la stagione culturale 2014 di Nem, che sarà inaugurata alla Biblioteca delle Oblate, dove ormai da tre anni l’associazione propone un calendario mensile di eventi di approfondimento. Anche quest’anno i Nuovi Eventi Musicali presentano una programmazione varia e di qualità che, fino al 24 luglio, offrirà appuntamenti con la musica classica, il jazz, il cantautorato d’autore e i progetti speciali. Anche le location sono di varia natura: piazza della Repubblica, il Teatro Romano di Fiesole, il Museo Pecci di Prato e altre ancora.

PAUSA CAFFE’ FESTIVAL. Diretto da Andrej Godina e Francesco Sanapo, l’evento (che si terrà in piazza della Repubblica) prevede sia degustazioni di caffè di qualità che una sorta di spettacolo-teatro-canzone, curato e interpretato da Gianluigi Tosto. Sarà un viaggio attraverso la storia e la vita del caffè, rivisitata dal punto di vista dei nuovi scrittori e accompagnata da un trio di voce, percussioni e chitarre che scandirà il percorso con musiche provenienti da tutto il mondo.

ESTATE FIESOLANA. Il Festival al Teatro Romano di Fiesole è divenuto, ormai, il cuore dei Nem. Un momento di cultura unito ai silenzi ed alle meraviglie della natura, dedicato ad adulti e famiglie, che da 9 anni riesce a dare uno sprint musicale alla stagione estiva. Il programma di quest’anno prevede esibizioni di Natalia Gutman, di Antonio Diodato e di Cristina Donà, ai quali si affiancano produzioni speciali volte ad allargare i confini dell’Estate Fiesolana, come la riflessione sul valore e sul prezzo della cultura portata in scena dal Quartetto Klimt ed intitolata “Do ut des”.

PRATO ESTATE. L’evento “new entry” del 2013 è stato confermato anche per questa stagione, con lo sfondo di un Pecci rinnovato tanto nella gestione quanto nei locali e nella loro ampiezza. L’Anfiteatro del Pecci ospiterà l’Orchestra da camera “I nostri tempi”, diretta da Edoardo Rosadini, che vedrà l’esecuzione di grandi brani sinfonici firmati da Domenico Modugno, ad opera di Bobo Rondelli e Ginevra di Marco. La grande Orchestra si è posta l’obiettivo di far rivivere gli arrangiamenti originali che, all’epoca, prendevano corpo grazie alle orchestre della Rai.

GIRONE JAZZ. La rassegna del jazz si svolgerà interamente nel luogo in cui tutto è nato, dieci anni fa: il Circolo Arci del Girone, realtà viva ed attiva sul territorio. Il programma prevede tre concerti, finalizzati a riassumere 10 anni di storia, organizzati da Augusto Benvenuti, direttore artistico del Girone Jazz fin dal primo anno, al cui fianco lavoreranno Mario Setti ed Ettore Bonafè.

OBLATE SUITE. La Nem, negli ultimi anni, è riuscita a rendere l’altana della Biblioteca, che ha una stupenda vista sulla Cupola del Brunelleschi, un luogo ricco di musiche provenienti da tutto il mondo. Oblate Suite partirà il 29 aprile, con Naomi Berril e Simone Tecla, e termirà a luglio, con ospiti di rilievo internazionale. Un allestimento esterno a impatto zero (costituito da luci led e legno) sarà perfetto per avvolgere le serate in un clima di poesia.

PREMI NEM. Il “Premio NEM” è nato nel 2006, alla presenza di Mstislav Rostropovich, seguendo quindi un filo russo. Quest’anno, però, si dividerà in due sezioni, Musica ed Edizioni. Per quanto concerne la musica, l’ospite sarà Natalia Gutman (nella foto), violoncellista russa considerata vera e propria icona per il repertorio da Bach ai russi del Novecento, che verrà premiata il 25 giugno. Per il premio Edizioni, invece, sarà consegnato il 5 giugno al premio Nobel Mario Vargas Llosa: il suo “La civiltà dello spettacolo” sarà discusso a Fiesole da Tomaso Montanari e Giorgio Van Straten.

Ultime notizie