mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaIl Book Crossing sbarca al...

Il Book Crossing sbarca al centro commerciale

Prendo un libro in prestito e ne porto un altro in dono. Il centro commerciale diventa biblioteca pubblica: ai Gigli arriva il Book Crossing, la moda dello scambio libro che ha preso piede prima negli Usa e poi in tutto il mondo.

-

Prendo un libro in prestito e ne porto un altro in dono. Il centro commerciale diventa biblioteca pubblica: ai Gigli arriva il Book Crossing, la moda dello scambio libro lanciata negli Usa e da lì trapiantata in tutto il mondo.

FABIO GENOVESI. A inaugurare lo spazio dedicato al libero scambio di volumi sarà lo scrittore versiliese Fabio Genovesi (“Versilia Rock City”, “Guida letteraria alla sopravvivenza in tempi di crisi”), che mercoledì prossimo regalerà ai lettori dei Gigli una copia della sua ultima fatica, “Esche vive”. L’appuntamento è alle 17 in Corte Lunga, dove lo scrittore presenterà il proprio libro e si fermerà ad autografare alcune copie.

COME FUNZIONA. Il Book Crossing funziona come una sorta di enorme biblioteca aperta a tutti: in pratica è possibile mettere in comune i propri libri e prenderne a prestito altri, così che, di mano in mano, i volumi possano uscire dal circuito commerciale e arricchire il patrimonio di conoscenza comune.

IL VIAGGIO. Grazie al codice di registrazione sarà possibile inoltre seguire il viaggio di ogni libro, per mezzo del sito internet www.bookcrossing-italy.com. I lettori potranno annotare le proprie considerazioni sulle apposite schede inserite nei volumi in modo da arricchire il contenuto del libro stesso.

GRATIS. Il Book Crossing dei GIGLI, completamente gratuito per i fruitori, si avvale della collaborazione della Libreria Mondadori e di Fnac e presenta una vasta gamma di editoria per bambini in lingua originale (arabo, inglese, greco, cinese, …). Nella zona del Book Crossing saranno organizzati incontri periodici con autori e operatori del mondo culturale.

Ultime notizie