venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaIl Maggio Fiorentino via dal...

Il Maggio Fiorentino via dal Giappone

Retromarcia del sindaco Renzi: il Maggio Musicale Fiorentino lascia il Giappone, dove era impegnato in una tournée.

-

Retromarcia del sindaco Renzi: il Maggio Musicale Fiorentino lascia il Giappone, dove era impegnato in una tournée. Dopo la spaccatura che si era creata tra i vertici dell’ente e i lavoratori, impauriti dalla situazione che si sta vivendo nel paese nipponico dopo il violento terremoto, è arrivata la decisione. L’orchestra lascia il Giappone alla volta della Cina, mentre il coro rientra in Italia. Rimangono solo da risolvere gli ultimi problemi burocratici.

CAMBIO DI PROGRAMMA. Solo questa mattina il sindaco Renzi aveva ribadito la volontà di continuare la tournée, annunciando  un suo viaggio a Tokyo per giovedì prossimo. Poi, nel pomeriggio, la retromarcia: “Con la Sovrintendente Colombo, cui va il grazie per la gestione di queste ore e sentito il Maestro Mehta, colonna del Teatro, abbiamo anticipato la partenza dell’orchestra in Cina e del coro in Italia”, scrive il primo cittadino sul suo profilo Facebook.

CRITICHE E PETIZIONI. Tante erano state le polemiche nate dopo la decisione di far rimanere il Maggio a Tokyo. Ieri sera si era svolta una tesa assemblea tra i lavoratori e la soprintendente, mentre iniziavano le prime defezioni. Sul web era scoppiata la preoccupazione di familiari e amici, che hanno lanciato anche una petizione online. “Gli eventi culturali e sportivi in Giappone stanno saltando – scrive il primo cittadino – E amministrare significa fare scelte, anche difficili. Non mi tiro indietro.  L’impegno è tornare presto a Tokyio terra meravigliosa, pubblico fantastico”.

Ultime notizie