domenica, 21 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniArte & CulturaLe mostre da visitare a...

Le mostre da visitare a Firenze nel mese di gennaio

Art Nouveau, contemporaneo, futurismo e fotografia: le migliori esposizioni da vedere in città a inizio anno

-

- Pubblicità -

Per iniziare bene il 2024, sono tante le mostre da visitare a Firenze in questo mese di gennaio. Alcune sono iniziate da poco, altre sono in procinto di chiudere i battenti. Dall’arte contemporanea alla fotografia, ecco le esposizioni da non perdere in città.

1. Anish Kapoor con “Untrue Unreal” a Palazzo Strozzi

Le opere di Anish Kapoor, uno dei più grandi artisti del panorama contemporaneo, sono ospitate nelle sale di Palazzo Strozzi a Firenze fino al 4 febbraio 2024 grazie alla mostra Untrue Unreal. L’esposizione propone un percorso che si snoda tra monumentali installazioni dagli anni Settanta fino al 2003, ambienti intimi e forme conturbanti. Ne deriva così un coinvolgente e complesso dialogo tra l’artista e l’architettura rinascimentale del palazzo che lo ospita. La mostra Anish Kapoor. Untrue Unreal è visitabile tutti i giorni (anche a Natale e Santo Stefano) dalle ore 10:00 alle 20:00 (giovedì fino alle 23:00). L’ultimo ingresso è un’ora prima della chiusura.

- Pubblicità -
mostra Anish Kapoor Palazzo Strozzi Sala 7A
Newborn, 2019 ©photoElaBialkowskaOKNOstudio

2. Mostre a Firenze nel mese di gennaio 2024: Palazzo Medici Riccardi

Nel centro di Firenze, Palazzo Medici Riccardi ospita non una, ma ben 3 mostre in questo mese di gennaio, due di queste si avvicinano alla chiusura. La prima è Depero – Cavalcata fantastica (fino al 28 gennaio 2024). In mostra al piano terra del Palazzo 47 capolavori che ruotano attorno a tre nuclei principali al fine di presentare il lavoro di questo artista dalle mille sfaccettature.

Fino al 21 gennaio 2024 anche la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi prende vita e si trasforma in Viaggio di luce, terzo progetto espositivo allestito in questo luogo fiorentino che affianca le opere di Claudio Parmiggiani e Abel Herrero. Quarta e ultima, ma non per importanza, La Natività. Sentire e vedere l’Admirabile Signum. Un’imperdibile occasione per vedere la terracotta invetriata della bottega di Giovanni Della Robbia raffigurante La Natività, proveniente dalla sagrestia antica del Convento San Francesco di Fiesole. Il prezioso manufatto rimarrà esposto all’interno della Sala del caminetto del percorso museale del Palazzo fino al 16 gennaio 2024. Le mostre in corso, allestite negli ambienti di Palazzo Medici Riccardi a Firenze, sono visitabili tutti i giorni dalle ore 09:00 alle 19:00 (mercoledì chiuso).

- Pubblicità -
Depero Palazzo Medici Riccardi
Un’immagine dell’allestimento della mostra “Depero. Cavalcata fantastica” a Palazzo Medici Riccardi

3. Le mostre di gennaio 2023 al Museo Novecento di Firenze

Robert Mapplethorpe, considerato uno tra i più controversi artisti del XX secolo, è il protagonista dal quale prende avvio la mostra Beauty and Desire, in corso al primo e al secondo piano del Museo Novecento di Firenze, fino al 14 febbraio 2024. Al suo fianco, in un confronto inedito, sono esposti gli scatti di Wilhelm von Gloeden, tra i promotori della staged photography e punto di riferimento per alcune fotografie di Mapplethorpe, insieme a una selezione di fotografie dell’Archivio Alinari. Ma le sorprese al Museo del Novecento non finiscono qui, perché le sale al piano terra ospitano un focus sulla pittura contemporanea presentando le opere della pittrice inglese Cecily Brown (fino al 4 febbraio), che ha saputo reinventare il rapporto tra l’arte contemporanea e la grande arte figurativa dei secoli passati.

Ma non potevano mancare le opere di Nathaniel Mary Quinn, che negli anni si è distinta per uno stile pittorico unico nel suo genere che affonda le radici nel passato, richiamando alla mente la scomposizione e il collage. Split Face è la sua prima mostra monografica in Italia che presenta, fino all’11 marzo 2024,una selezione di dipinti, molti dei quali inediti, accanto alle opere della ritrattistica rinascimentale e dei maestri del secolo scorso esposti non solo al Museo Novecento ma anche al Museo Stefano Bardini. Quest’ultimo è visitabile lunedì, venerdì, sabato e domenica (ore 11:00-17:00); martedì, mercoledì e giovedì chiuso. Invece, le mostre in corso al Museo Novecento sono visitabili dal lunedì alla domenica, dalle ore 11:00 alle 20:00 (giovedì chiuso).

- Pubblicità -
Beauty and Desire allestimento museo Novecento Ph Michele Alberto Sereni
“Beauty and Desire” al Museo Novecento Foto: Alberto Sereni

4. Il Museo degli Innocenti presenta “Alphonse Mucha. La seduzione dell’Art Nouveau”

Al Museo degli Innocenti c’è una grande mostra dedicata all’artista ceco Alphonse Mucha, il padre dell’Art Nouveau, visitabile fino al 7 aprile 2024. Il percorso espositivo, tematico e cronologico, presenta oltre 170 opere dell’artista (olii, acquerelli, disegni, manifesti, libri ma anche fotografie, gioielli e opere decorative) che mettono in evidenza tutto il suo straordinario eclettismo. Alla fine della mostra si trova un nucleo di opere italiane che raccontano il contesto dell’evoluzione dello stile Art Nouveau in Italia: un omaggio, dunque, al fiorentino Galileo Chini. La mostra è visitabile tutti i giorni dalle ore 09:30 alle 19:00 e la biglietteria chiude un’ora prima.

Alphonse Mucha mostra Firenze
Alphonse Mucha- Le stagioni: Calendario per i negozi Dewez Enseignes, Parigi 1903. Litografia a colori, 49×66 cm © Mucha Trust 2023

5. Giovanni Stradano in mostra al Museo di Palazzo Vecchio

Le sale espositive del Museo di Palazzo Vecchio ospitano, fino al 18 febbraio 2024, Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più strane e belle invenzioni del mondo. Si tratta di una mostra per i cinquecento anni dalla nascita del pittore fiammingo, che operò a lungo per la città nella quale scelse di vivere fino alla fine dei suoi ottantadue anni, Firenze. L’esposizione conta circa ottanta opere, tra dipinti, disegni, stampe, libri, arazzi e strumenti. Un percorso che si snoda in sei sezioni e si sofferma anche sulla decorazione di Palazzo Vecchio, dove Stradano contribuì in modo significativo alla creazione di un lavoro ricco e complesso. Orari: dal lunedì alla domenica (ore 09:00-19:00); giovedì (ore 09:00-14:00). La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura.

;mostre firenze gennaio 2024Giovanni Stradano Palazzo Vecchio
La mostra su Giovanni Stradano a Palazzo Vecchio. Foto: Nicola Neri, Courtesy MUS.E_5

6. Mostre fotografiche da vedere a Firenze nel mese di gennaio 2024: Villa Bardini

Nelle sale di Villa Bardini, è allestita una mostra fotografica dedicata a Olivo Barbieri con Pensieri diversi, visitabile fino all’11 febbraio 2024. Una mostra retrospettiva che presenta gli scatti più celebri dell’artista in una continua e angosciosa trasformazione. Per l’occasione, il fotografo prende in prestito il titolo di uno dei più celebri volumi di Ludwig Wittgenstein, “Pensieri diversi” (da qui il titolo dell’esposizione), in cui il filosofo – attraverso una serie di enunciazioni – si interroga sui vari aspetti della realtà. Entrambe le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica, dalle ore 10:00 alle 19:30 (chiuso il lunedì). Ultimo ingresso alle ore 18:30. I biglietti sono disponibili anche online.

Villa Bardini Olivo Barbieri
Foto: Stefano Casati
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -