venerdì, 23 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaSanta Maria Novella: da settembre...

Santa Maria Novella: da settembre basilica e museo in un unico percorso

Da settembre, grazie all’accordo tra Comune e Direzione centrale per l’amministrazione del Fec, sarà organizzato, nel rispetto delle esigenze di culto, un unico percorso per i visitatori tra la chiesa e le porzioni dell’ex convento adibite a museo.

-

La basilica di Santa Maria Novella e l’attiguo museo civico formeranno un unico percorso di visita.

UN PERCORSO UNICO. La novità nasce da un accordo tra il Comune di Firenze e il Fec, il Fondo edifici di culto del Ministero dell’Interno, e sarà operativa da settembre. Attualmente coesistono nell’imponente complesso di Santa Maria Novella due situazioni distinte. Una è il museo di proprietà del Comune, recentemente rinnovato e ampliato. Vi si accede da piazza Stazione e comprende un sistema di Chiostri (il Chiostro Verde, il Chiostro della Sindicheria, il Chiostrino di Padre Dati e il Chiostrino dei Morti, che comunica con il Chiostro Verde attraverso un lungo passaggio che fiancheggia il Cappellone degli Spagnoli e il lato orientale della basilica).

PER VALORIZZARE TUTTO IL COMPLESSO. Grazie tra l’altro a un accordo con la caserma dei Carabinieri confinante, durante il periodo estivo sarà possibile visitare anche il Chiostro Grande, normalmente chiuso al pubblico, al prezzo dello stesso biglietto e nei giorni di apertura del museo. C’è poi la chiesa, con ingresso da piazza Santa Maria Novella, che ha un proprio percorso di visita. Da settembre, grazie all’accordo sottoscritto tra Comune e Direzione centrale per l’amministrazione del Fec, sarà organizzato, nel rispetto delle esigenze di culto, un unico percorso per i visitatori tra la chiesa e le porzioni dell’ex convento adibite a museo. Gli obiettivi sono la valorizzazione del complesso monumentale di Santa Maria Novella e la sua riconduzione all’unitarietà originaria. Il biglietto sarà quindi unico, e costerà 5 euro.

Ultime notizie