Ogni venerdì sera preservativi gratis per tutti i giovani e le giovani che vanno a ballare in discoteca, materiale informativo sulla sessualità sicura, ma anche giochi e quiz per fare prevenzione.

Dall’11 gennaio, al Pavo Real  dell’Antella, parte il progetto di educazione sessuale e di prevenzione messo in campo dal Comune di Bagno a Ripoli, insieme a cooperativa sociale Coop 21, gestori del locale, Anci Toscana con Ctca (Comitato Nazionale Comunità d'Accoglienza Federazione Toscana), nell’ambito del progetto regionale “Notte di qualità”.

I frequentatori della discoteca saranno coinvolti a titolo volontario in un percorso informativo e preventivo sulla sessualità sicura, attraverso la distribuzione di profilattici, depliant esplicativi, attività ludiche, brainstorming e un questionario pensato ad hoc dal titolo “Sessuality Quiz”, per indagare il grado di conoscenza su contraccettivi e malattie sessualmente trasmissibili.

Preservativi gratis in discoteca

Per dare il via al progetto, venerdì 11 gennaio scenderà in pista anche il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, che insieme alla vicesindaca con delega al sociale Ilaria Belli, distribuirà materiale informativo e preservativi gratuiti con lo slogan “Mettitelo in testa, ti aiuta a prevenire malattie sessualmente trasmissibili”.

Il ritrovo sarà alle 23.30, quando il locale aprirà i battenti e gli operatori di strada di Coop 21 allestiranno il loro banchino informativo. Saranno presenti anche Anci Toscana e Ctca con la loro equipe per distribuire materiale informativo collegato al consumo di alcol e droghe.

“Save the night”, il porgetto per il divertimento consapevole

“Si amplia in questo modo – dicono Casini e Belli – il progetto per il divertimento consapevole 'Save the night', che da tempo portiamo avanti alla discoteca di Antella per sensibilizzare i più giovani contro l'abuso di alcol, promuovere la guida sicura e prevenire le stragi sulle strade. Si introduce ora l'educazione sessuale con l'obiettivo di promuovere abitudini di vita salutari e sicure, diffondere una cultura della sessualità che sia cultura del benessere psicofisico dell'individuo, contrastare il diffondersi di malattie e prevenire gravidanze indesiderate”.

Nell'ambito del progetto “Save the night” proseguono anche le azioni mirate alla lotta all’abuso di alcol, avviate negli anni scorsi, con la somministrazione di alcol test, di acqua e alimenti gratuiti alle persone con tasso alcolemico sopra i livelli consentiti, la promozione della pratica del guidatore designato, la distribuzione di gadget come braccialetti fluorescenti e colazione gratuita con trancio di pizza per chi ha tasso zero.