mercoledì, 24 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Ataf, rimborso abbonamento per Covid:...

Ataf, rimborso abbonamento per Covid: come fare, il modulo

Studenti e lavoratori che non hanno potuto utilizzare l'autobus durante l'emergenza sanitaria hanno diritto al ristoro dell'abbonamento Ataf

-

Sono tanti gli utenti  Ataf che da marzo in avanti si sono ritrovati con un abbonamento inutilizzabile a causa dell’emergenza Covid: ecco come fare per ottenere il rimborso, grazie a un modulo online da inviare all’azienda di trasporto pubblico di Firenze. Lavoratori e studenti abituati ad usare quotidianamente l’autobus per spostarsi in città e negli immediati dintorni: sono tanti gli habituée del bus e della tramvia che avevano pagato per un servizio che non hanno utilizzato a causa del lockdown.

Rimborso abbonamento Ataf per Covid, chi può chiederlo: i requisiti

È per questo che l’azienda di trasporto pubblico fiorentino Ataf ha deciso di andare incontro a chi non ha potuto utilizzare l’abbonamento a causa dell’emergenza sanitaria, a causa della chiusura di scuole e delle università o per inattività lavorativa durante il periodo di lockdown. Potranno richiedere il rimborso i possessori di: abbonamento mensile di marzo 2020, abbonamento trimestrale, abbonamento annuale, abbonamento studenti, abbonamento Pegaso e abbonamento con riduzione Isee, acquistato entro il 9 marzo 2020.

Per gli studenti fa fede il periodo compreso dal 5 marzo 2020 al 10 giugno 2020, per gli altri abbonamenti dal 10 marzo 2020 al 3 maggio 2020 o 17 maggio 2020 a seconda della tipologia di attività che si svolge. Ma attenzione, per avere diritto all’indennizzo è obbligatorio presentare un’autocertificazione della motivazione per cui non si è potuto utilizzare il titolo di viaggio.

Ataf, entro quando si può richiedere il rimborso

Ad onor del vero l’azienda Ataf non dà indietro i soldi dell’abbonamento acquistato, ma offre due opzioni: la prima è un voucher pari al valore dei giorni di mancato utilizzo da usare entro un anno dalla data di emissione (in un’unica soluzione presso le biglietterie dell’azienda); la seconda è un prolungamento dell’abbonamento. La domanda dovrà essere inoltrata compilando un modulo online dal 18 agosto 2020 al 15 ottobre 2020 (salvo prolungamento dello stato di emergenza).

Gli utenti che fanno richiesta del rimborso dell’abbonamento per Covid riceveranno una risposta da Ataf tramite mail entro 30 giorni dalla domanda. Per ulteriori dettagli e informazioni consultare il sito Ataf.

Ultime notizie

Pulizia strade a Firenze “sospesa”: a marzo c’è l’obbligo di spostare l’auto?

Multa "sospesa" anche a marzo: a Firenze la pulizia strade c'è, ma senza l'obbligo di spostare l'auto. Il Comune ha comunicato la proroga dell'ordinanza

Vinokilo Firenze 2021: torna il mercatino vintage “a peso” (su prenotazione)

Tra febbraio e marzo 2021 a Firenze torna Vinokilo, con un temporary shop dove il vintage si paga a peso: le prenotazioni e i biglietti (gratis) per entrare in questo strano mercatino

Cos’è la zona arancione rafforzata: significato e regole

Debutta una nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata", cos'è e le regole

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e cosa prevede il decreto

Le ipotesi sulla riapertura di alcune attività, la revisione del meccanismo dei colori per le Regioni: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, che stabilità la strategia anti-Covid per il 2021