sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBonus da 100 euro per...

Bonus da 100 euro per chi lavora durante l’emergenza coronavirus

Un premio da 100 euro esentasse per chi lavora anche durante l'emergenza coronavirus: come funziona il bonus introdotto dal decreto fiscale

-

Un bonus da 100 euro esentasse per chi lavora anche durante l’emergenza coronavirus: è la novità prevista dalla bozza del decreto fiscale del 15 marzo 2020 all’esame del governo.

Coronavirus, 100 euro di bonus per i lavoratori dipendenti

Il bonus da 100 euro spetta a tutti i lavoratori dipendenti con un reddito complessivo non superiore ai 40.000 euro che abbiano continuato a lavorare anche nel mese di marzo, durante l’emergenza coronavirus.

I 100 euro sono la somma massima che si può ricevere. Il premio effettivo sarà parametrato in base al numero dei giorni di lavoro svolto in sede da ciascun lavoratore.

Mutui, coronavirus: il decreto e la sospensione delle rate

Coronavirus, 100 euro di premio (esentasse)

Il premio da 100 euro vale per il mese di marzo 2020, è completamente esentasse e sarà erogato nella busta paga di aprile, o comunque entro il conguaglio di fine anno.

Voucher baby sitter: come funziona il bonus

Il provvedimento fa parte di un pacchetto di misure a sostegno delle imprese, dei lavoratori e delle famiglie. Tra le novità previste dal governo nella bozza di decreto fiscale del 15 marzo ci sono anche, ad esempio, il congedo parentale straordinario e il voucher baby sitter. Altre misure riguardano inoltre il pagamento dei mutui sulla prima casa.

Ultime notizie