martedì, 29 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus, quando arriverà il picco...

Coronavirus, quando arriverà il picco in Italia e in Toscana?

Ecco quando aspettarsi il picco dei contagi da coronavirus: il 22 marzo nel Nord Italia, il 28 marzo in Toscana

-

È bene precisare che si tratta di stime, che fare previsioni accurate è ancora impossibile. Ma su una data in particolare gli esperti cominciano a mostrare un certo consenso: il picco del contagio da coronavirus si potrebbe raggiungere in Italia domenica 22 marzo. La Toscana, più indietro nella linea del contagio, dovrebbe invece toccare il suo picco di contagi da coronavirus più tardi, intorno a sabato 28 marzo.

Quando arriverà il picco del coronavirus in Italia

Prevedere quando arriverà il picco da contagi di coronavirus è un ancora esercizio azzardato persino per i modelli statistici. Bisogna poi considerare il fattore umano: le stime si possono fare presupponendo che tutti rispettino le regole, restino in casa e evitino ogni contatto. Ciò che sta facendo la grande maggioranza degli italiani, ma purtroppo non ancora tutti.

Coronavirus, bonus da 600 euro per partite Iva e autonomi

Ha senso però stimare che i casi di nuovi contagi da coronavirus comincino a scendere a partire da 14 giorni dopo il “lockdown”, la quarantena nazionale imposta dal governo: il picco arriverebbe quindi domenica 22 marzo. Da lì in poi si potrà osservare una flessione del contagio.

Una stima difficile

Anche gli esperti hanno cominciato a esporsi su questa data, pur ribadendo in modo molto chiaro che le conoscenze sulle dinamiche del virus sono ancora troppo limitate per poter indicare una data precisa. Del 22 – o del 25 – marzo hanno parlato però esplicitamente su alcune interviste pubblicate oggi dai quotidiani nazionali, Corriere della Sera e La Repubblica su tutti.

Ultimi giorni di numeri in crescita? Non per tutti. Il contagio da coronavirus segue linee temporali sfasate nelle varie parti d’Italia e quindi il picco arriverà prima nelle regioni del Nord, dove l’epidemia è partita più presto, per raggiungere con giorni di ritardo le altre regioni.

Coronavirus, Toscana verso il picco il 28 marzo?

In Toscana, ad esempio, il picco dei contagi da coronavirus è atteso per domenica 28 marzo.

Coronavirus in Toscana, i casi del 16 marzo. Le ultime notizie

La Regione ha quindi cominciato a organizzarsi in vista del prevedibile aumento di ricoveri. All’Ospedale fiorentino di Careggi ieri sono stati individuati 74 nuovi posti di terapia intensiva. Vanno ad aggiungersi ai 150 ricavati il giorno precedente in varie parti della Regione, anche attivando presidi ospedalieri parzialmente in disuso. In totale fanno 230 nuovi posti di terapia intensiva che presto si aggiungeranno ai 447 già attivi in Toscana. Altri, all’esigenza, potranno essere allestiti nelle 200 sale operatorie.

La Regione Toscana ha fatto inoltre sapere di aver già fatto richiesta alla Protezione civile nazionale per ricevere almeno 300 ventilatori per la respirazione assistita.

Ultime notizie

Collaboratori sportivi, arriva il bonus da 600 euro per giugno 2020

Pubblicato, dopo più di un mese di ritardo, il decreto attuativo: come funziona l'indennità e come fare domanda alla società Sport e Salute

Trekking: la rinascita della “Via degli Dei”, da Firenze a Bologna

Da Bologna a Firenze a piedi, attraversando l’Appennino: è la Via degli Dei, un percorso dalla storia millenaria. Firmato un protocollo per promuovere il turismo slow

Il rischio di sospensione del campionato di Serie A per i positivi Covid

Dopo i 14 giocatori del Genoa risultati positivi al coronavirus ci si interroga su come mettere in sicurezza il mondo del pallone

Mascherina, dove c’è obbligo all’aperto: dalla Lombardia alla Sicilia

In quali regioni le mascherine sono obbligatorie, 24 ore su 24, anche all'aria aperta: le regole