martedì, 26 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus: test di massa al...

Coronavirus: test di massa al via in Toscana, in arrivo 500 mila kit

Il presidente Rossi annuncia: "Acquisteremo 500 mila test per coronavirus, al via la campagna di screening di massa in Toscana"

-

“Una vera e propria campagna di screening, diffusa su quanta più popolazione possibile”. Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha annunciato l’acquisto di 500 mila kit per avviare i test di massa sul territorio regionale, con l’obiettivo di rilevare e contenere il contagio da coronavirus.

Abbiamo ordinato a più fornitori ben 500 mila test“, ha detto Enrico Rossi con un videomessaggio pubblicato su Facebook. Si tratta di test seriologici, che si eseguono sul sangue e che richiedono tempi più rapidi per la risposta.

Tampone per coronavirus: come funziona e chi lo deve fare

Toscana, 500 mila kit per i test di massa contro il coronavirus

Il test permette di rilevare se il corpo ha sviluppato gli anticorpi al virus e dimostrare in questo modo se si è entrati in contatto con il coronavirus. Un esame che si rivela particolarmente utile nel caso degli asintomatici.

Chi dovesse risultare positivo verrà posto in isolamento e dovrà sottoporsi alla verifica del classico tampone. Questa campagna di test di massa consentirà, ha detto Rossi “di migliorare il contenimento e ridurre la diffusione della malattia”.

Si comincia da medici e infermieri

I primi dei 500 mila kit per eseguire test di massa sul coronavirus in Toscana saranno utilizzati per medici, infermieri e personale sanitario. “Sono loro che ci curano e, se positivi, possono diventare un veicolo straordinario di diffusione della malattia”, ha spiegato Rossi. Si stima che per i dipendenti del sistema sanitario servano circa 100 mila kit.

Coronavirus in Toscana, altri 187 casi e cinque morti: i dati del 17 marzo

Gli altri 400 mila test a disposizione saranno distribuiti sul territorio nella proporzione di circa uno ogni 30 mila abitanti. Saranno a disposizione su richiesta dei medici di famiglia e pediatri ed eseguiti da delle unità speciali.

Rossi ha poi annunciato che la capacità di analisi dei tamponi in Toscana passerà nei prossimi giorni dai 700 di inizio emergenza a 3.500 tamponi al giorno. Questo perché oltre ai tre laboratori autorizzati principali di Firenze, Siena e Pisa sono stati abilitati altri cinque micro laboratori. Si trovano ad Arezzo, Grosseto, Lucca, Livorno e Prato. A questi si aggiunge un laboratorio privato accreditato. “Se ci sono altri privati – è l’appello del governatore Rossi – che si sentono in grado di effettuare l’analisi del tampone, si facciano avanti”.

Ultime notizie

Firenze dice sì a tavolini in strada e suolo pubblico gratis

Pedonalizzazioni e tavoli in strade, piazze e aree verdi: arriva il via libera del Consiglio comunale alla misura per aiutare il commercio

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: apertura dei confini a rischio?

Cosa cambia per i viaggi interregionali con il nuovo decreto sulla fase 2 e quanto influirà il monitoraggio del livello di rischio

Frecce Tricolori, programma e orario del passaggio nei cieli di tutta Italia

Uno spettacolo di colori nei cieli di tutta Italia. In vista della festa della Repubblica la Pattuglia acrobatica nazionale sorvolerà le principali città italiane. Il calendario e tutti i dettagli

Test sierologici sul Covid-19 (gratis), al via le chiamate della Croce Rossa

Parte l'indagine sulla sieroprevalenza, servirà a mappare in tutta Italia la situazione del coronavirus. I volontari della Cri stanno telefonando ai cittadini selezionati dall'Istat