sabato, 6 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus: "senza dati, stop ai...

Coronavirus: “senza dati, stop ai voli dall’Albania alla Toscana”

Il presidente Enrico Rossi minaccia lo stop dei collegamenti aerei, se non saranno comunicati i dati di tracciamento per i passeggeri diretti in Toscana ma sbarcati in aeroporti fuori dalla Regione

-

Allerta in Toscana per i contagi di ritorno, in particolare per le persone positive al coronavirus che sono arrivate negli ultimi giorni con voli dall’Albania: il governatore Rossi minaccia di bloccare gli aerei provenienti dal paese balcanico, se non saranno condivisi i dati dei passeggeri sbarcati in altri aeroporti italiani ma diretti in regione.

Chi viaggia in aereo, prima di partire per l’Italia, compila infatti un questionario in cui viene indicato il domicilio, temporaneo o permanente, nel nostro Paese. Rossi chiede al Ministero della Salute e a quello dell’Interno che queste informazioni di tracciamento siano condivise con la Regione, quando i passeggeri atterrati negli scali italiani siano diretti in Toscana.

Coronavirus, i contagi di ritorno in Toscana e il blocco dei voli dall’Albania

Solo nella giornata di domenica, 13 dei 16 nuovi casi di coronavirus segnalati nel bollettino della Regione riguardano persone rientrate dall’Albania, in particolare da Tirana. Preoccupano quindi i cosiddetti contagi di ritorno, provenienti dall’estero. “Se il tracciamento dei passeggeri e la loro sorveglianza attiva non sarà possibile – ha annunciato Enrico Rossi – non resterà che un’unica opzione: bloccare i voli diretti” : in questo caso l’Albania si aggiungerebbe ai Paesi per cui è stato già deciso lo stop,  dal Bangladesh alla Serbia, dal Montenegro al Kosovo.

I controlli anti-Covid in aeroporto

Negli aeroporti della Toscana, all’Amerigo Vespucci di Firenze e al Galileo Galilei di Pisa, sono state allestite delle postazioni di accoglienza da parte delle Asl per i cittadini che arrivano dai Paesi dell’area extra Schengen, con tracciamento degli spostamenti e presa in carico per la sorveglianza attiva e la quarantena obbligatoria di 14 giorni. Inoltre viene data la possibilità di fare test sierologici e test molecolari. Per chi atterra in Toscana e risulta positivo al coronavirus, come per chi ha avuto contatti stretti con soggetti contagiati, c’è anche la possibilità di effettuare l’isolamento presso alberghi sanitari, obbligatori per chi abita in condizioni di sovraffollamento.

Il problema però è rappresentato dai viaggiatori che sbarcano in altri aeroporti italiani e poi si spostano in Toscana, dove si trova la loro destinazione finale. “Per arginare eventuali focolai è importante conoscere questi dati e muoversi anche in maniera preventiva – dice Rossi – E il ministro degli Interni per quanto riguarda i dati sui voli e il ministro della Salute per le misure sanitarie ci devono aiutare. Serve anche il loro impegno per arginare pericolosi ritorni dell’epidemia”.

 

Ultime notizie

Toscana zona rossa o arancione: il colore della prossima settimana (8-14 marzo)

Per Pistoia e Siena probabile la conferma delle restrizioni, Empoli e Arezzo rischiano il cambio di colore. E ora si sa se la Toscana sarà zona rossa o arancione la prossima settimana (8-14 marzo)

Fiorentina, contro il Parma è una gara da ultima spiaggia

Senza Ribery un vero e proprio spareggio tra pericolanti. Ballottaggio tra Eysseric e Callejòn: le probabili formazioni di Fiorentina - Parma

A Firenze laboratori di circo e teatro per bambini, ragazzi e adulti (gratis)

Gli appuntamenti del progetto "Fuori centro - Racconti urbani", un programma di laboratori di circo, teatro e narrazione dedicato a bambini, ragazzi e adulti nei quartieri periferici di Firenze. Tutto gratis

A che ora è il coprifuoco anticipato: l’ipotesi per il nuovo Dpcm

Il governo Draghi pensa a un nuovo Dpcm da far entrare in vigore quando la situazione dei ricoveri diventerà critica: a che ora sarà anticipato il coprifuoco