lunedì, 15 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaDeragliamento a Firenze di un...

Deragliamento a Firenze di un treno merci: problemi sulla linea per Bologna

Collegamenti ferroviari tra Nord e Sud Italia spezzati in due all'altezza di Firenze, a causa di un incidente durante la notte. Un carro di un treno merci è finito fuori dei binari

-

- Pubblicità -

Dopo un lungo stop alla circolazione, a seguito del deragliamento di un carro di un treno merci tra Sesto Fiorentino e la stazione di Firenze Castello, i convogli dell’Alta velocità (Frecciarossa e Italo) sono tornati a viaggiare sulla tratta per Bologna e Milano dalle ore 11.30 di oggi 20 aprile. Restano però forti ritardi e rimane interrotto il servizio dei treni regionali sulla linea Firenze-Prato. Trenitalia ha predisposto un servizio di bus sostitutivo. A seguito dell’incidente ferroviario anche Autolinee Toscane ha intensificato le corse degli autobus tra la stazione di Prato e Firenze. Secondo quando rende noto FS i treni Alta Velocità, InterCity e Regionali possono subire ritardi fino a 250 ore, deviazioni su itinerari alternativi, cancellazioni e limitazioni di percorso.

Il deragliamento del treno merci a Firenze: svio di un carro

L’incidente ferroviario che ha provocato il deragliamento di un carro di un treno merci nei pressi della stazione di Firenze Castello si è verificato intorno alle ore 2.20 di oggi, 20 aprile 2023. L’evento non ha causato feriti, ma l’infrastruttura ha riportato importanti danni, fa sapere Rete Ferroviaria Italiana. Da qui il blocco della circolazione di tutti i treni da questo nodo strategico. Sul posto è intervenuta anche la polizia ferroviaria per i rilievi.

- Pubblicità -

Da quanto si apprende un carro sarebbe finito fuori dai binari, abbattendo alcuni pali e tralicci che sorreggono i cavi di alimentazione. Non trasportava merci pericolose, ha fatto sapere la Regione Toscana. Adesso sta proseguendo l’intervento dei tecnici e del mezzo di soccorso. Intanto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani in un post Facebook esprime la sua solidarietà ai tanti pendolari. “Quello che è accaduto dimostra ancora una volta che il passante sotterraneo dell’alta velocità a Firenze è sempre più necessario – afferma – avrebbe garantito due percorsi alternativi permettendo in ogni caso il collegamento nord-sud dei treni ad alta velocità”.

Deragliato un carro di un treno merci: le ripercussioni sulla circolazione

A seguito del treno merci deragliato a Castello, dalle ore 2.30 del 20 aprile si registrano pesanti ripercussioni sulle linee alta velocità Milano-Bologna-Firenze-Roma e Venezia-Roma e sulla linea regionale Firenze-Prato-Viareggio (regionali, interregionali, intercity, Frecciarossa di Trenitalia e alta velocità di Italo): i collegamenti ferroviari tra Nord e Sud Italia sono rimasti interrotti per ore. Le prime corse dell’alta velocità sono tornate a circolare da Firenze Castello introno alle 11.30, ma resta sospesa la circolazione di tutti gli altri treni. Trenitalia fa sapere che caso di rinuncia al viaggio è possibile richiedere il rimborso integrale del biglietto. Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito di Trenitalia, nella sezione Infomobilità.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -