domenica, 4 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaEccesso velocità e punti patente:...

Eccesso velocità e punti patente: seconda multa se non compili il modulo

Se vengono tolti i punti si rischia un'ulteriore sanzione: il codice della Strada prevede l'obbligo di comunicare chi era alla guida al momento dell'infrazione

-

- Pubblicità -

Se siete tra gli automobilisti che nelle ultime settimane si sono visti arrivare una multa per eccesso di velocità, perché pizzicati dai nuovi autovelox, fate attenzione al verbale di notifica: se è prevista una decurtazione dei punti della patente, siete tenuti alla comunicazione dei dati del conducente e la mancata compilazione del modulo può costare molto cara. Infatti il Codice della strada prevede una sanzione che può arrivare a un massimo di 1.168 euro per chi si scorda di dichiarare chi era alla guida nel momento dell’infrazione.

Quanti punti vengono decurtati per l’eccesso di velocità? La tabella

La prima cosa da fare è quindi leggere attentamente il verbale e controllare se è prevista una decurtazione dei punti per eccesso di velocità (in questo caso si troverà allegato un modulo per la comunicazione dei dati del conducente). Per quanto riguarda le infrazioni rilevate con autovelox e velocar, fissi e mobili, è previsto un margine di tolleranza di 5 chilometri orari fino a 100 km/h e del 5% sopra questa soglia. La multa viene calcolata sulla differenza tra la velocità rilevata e il margine di tolleranza.

- Pubblicità -

Per chiarire facciamo due esempi concreti. Quando su una strada urbana si circola a 55 km/h non si incappa in sanzioni (limite di 50 km/h più il margine di tolleranza di 5 km/h), se invece si viaggia a 56 km/h si dovrà pagare una contravvenzione che è calcolata come se l’automobilista fosse stato sorpreso a 51 chilometri orari. Dunque 41 euro (ridotti del 30% se si paga entro 5 giorni) più 15 euro di spese di notifica.

Tenendo presenti questi margini di tolleranza, ecco quanti punti sulla patente vengono decurtati in caso di eccesso di velocità:

  • entro 10 km/h dal limite di velocità – non vengono tolti punti
    multa da 41 euro a 168 euro
  • dagli 11 ai 40 km/h sopra il limite di velocità – vengono sottratti 3 punti sulla patente
    multa da 41 euro a 168 euro
  • dai 41 ai 60 km/h di eccesso di velocità – decurtazione di 6 punti più la sospensione della patente da 1 a 3 mesi;
    multa da 527 a 2.108 euro
  • oltre a 60 km/h – vengono tolti 10 punti e viene sospesa la patente da 6 mesi a un anno
    multa da 821 a 3.287 euro
- Pubblicità -

Le multe sono aumentate di un terzo se l’infrazione avviene di notte, dalle ore 22 alle 7. Inoltre sopra i 40 km/h di eccesso di velocità, se si ripete l’infrazione nell’arco di due anni sono previste ulteriori conseguenze per la cosiddetta “recidiva”: sospensione della patente da 8 a 18 mesi (tra i 40 e i 60 km/h oltre il limite); revoca della patente (oltre i 60 km/h).

Eccesso di velocità: il modulo e la multa per mancata comunicazione dei dati del conducente

Se la violazione per eccesso di velocità non può essere contesta sul momento (come succede per gli autovelox), la multa arriverà a casa dell’intestatario del veicolo entro 90 giorni dall’accertamento. Nel caso sia prevista una decurtazione dei punti della patente, il cittadino è tenuto alla comunicazione dei dati del conducente alla guida del mezzo, al momento dell’infrazione, entro 60 giorni dalla notifica della sanzione: passato questo termine, scatta la procedura per la mancata o omessa comunicazione, con una seconda multa.

- Pubblicità -

L’invio può essere fatto nelle modalità specificate nella notifica, ossia via raccomandata, via Pec o consegnando di persona il documento agli uffici della Polizia municipale o delle autorità di Polizia che inviano la multa. Se in questo periodo di due mesi non viene compilato il modulo, allegato al verbale per eccesso di velocità, si vedrà arrivare a casa entro 90 giorni dalla scadenza una seconda multa (per cui non si può presentare ricorso, se sono stati rispettati i termini per la consegna, come spiega l’Aduc) che va da un minimo di 292 euro a un massimo di 1.168 euro, a cui vanno aggiunte le spese di notifica. Il cittadino quindi, nel caso non avesse abbastanza punti sulla patente, è libero di non comunicare i dati di chi era alla guida al momento della violazione: non scatterà la decurtazione dei punti, ma bisognerà pagare l’ulteriore multa che arriverà a casa.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -