domenica, 4 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaAutovelox e velocar a Firenze,...

Autovelox e velocar a Firenze, si può fare ricorso per una multa?

L'associazione dei consumatori Aduc ha stilato una "guida" con i consigli per presentare ricorso dopo essere stati pizzicati dagli autovelox o dai nuovi velocar installati a Firenze

-

- Pubblicità -

A Firenze si scatena la polemica dopo i numerosi verbali: a lamentarsi i cittadini che vogliono fare ricorso in caso di multa elevata dagli autovelox o dai nuovi velocar. Secondo i dati diffusi dall’associazione dei consumatori Aduc, il Comune, dal 23 maggio al 20 agosto 2022, ha fatto 227.445 multe con gli autovelox, con il primato di viale Etruria (87.816).

Come fare ricorso contro una multa di un autovelox a Firenze

In caso di multa per un autovelox a Firenze si può tentare ricorso ma l’associazione dei consumatori Aduc dà alcuni suggerimenti. Se la multa è unica e non ci sono motivi specifici per provare il ricorso, il consiglio è quello di pagare entro 5 giorni dalla ricezione del verbale con lo sconto del 30%. In quel caso, dunque, c’è ben poco da fare.

- Pubblicità -

Se invece sono state collezionate più multe, nello stesso tratto, perché magari si percorre quella strada per lavoro, allora si può provare a intraprendere la strada del ricorso davanti al giudice di pace. Il metodo del Comune è questo, spiega l’Aduc: in genere la notifica arriva a casa negli ultimi dei 90 giorni entro cui deve essere fatta per legge. Solo allora il guidatore si rende conto che è transitato violando la legge. Spesso si tratta di transiti giornalieri o pluri-giornalieri per motivi di lavoro. Tante multe, ma se fossero arrivate subito, il guidatore avrebbe usato una maggior attenzione. Ecco perché è possibile fare ricorso al giudice di pace.

L’iter per il ricorso al giudice di pace e i punti sulla patente

Se si è presa una serie di multe per gli autovelox a Firenze e si ricorre al giudice di pace, secondo Aduc è possibile ottenere un risultato positivo. L’associazione dei consumatori sottolinea come in questo caso il giudice possa ritenere anomalo il “ritardo”. Nel caso si voglia presentare ricorso, le multe non vanno pagate (magari stimolati dal fatto che entro 5 giorni si versa il 30% in meno): bisogna accollarsi il rischio di un pagamento pieno. Il giudice deciderà se è equo o meno. Qui spieghiamo come funziona un velocar.

- Pubblicità -

E’ importante chiarire che, a prescindere dalla volontà di fare ricorso, chi ha sforato i limiti di velocità di oltre 10 chilometri orari, deve inviare entro 60 giorni dalla notifica della multa la dichiarazione di chi era alla guida al momento dell’infrazione, per la decurtazione dei punti della patente. Se non si presenta questo documento si riceverà un’ulteriore multa (non impugnabile) di circa 300 euro. Chi ha problemi coi punti, dice sempre l’associazione dei consumatori, può non fare la dichiarazione, pagare circa 300 euro e i punti non saranno sottratti.

Ricorso contro le multe degli autovelox a Firenze: la posizione del Comune

Il Comune, attraverso il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, ha sempre chiarito che le multe degli autovelox o dei nuovi velocar non servono “per fare cassa”. Ma servono per evitare che “Firenze diventi un circuito di Formula 1”, visti gli elevanti numeri di incidenti stradali. Senz’altro è un meccanismo efficace, anche al costo di qualche polemica.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -