sabato, 15 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaGli ospedali respirano e i...

Gli ospedali respirano e i casi scendono. Firenze spera nella zona gialla

Non tutti però rispettano le regole: in via Orcagna maxi festa con 67 multati

-

A Firenze gli ospedali ricominciano a “respirare” e i nuovi contagi Covid scendono, tanto che  la città spera di tornare in zona gialla già dalla prossima settimana.
L’ottimismo arriva anche dal sindaco Dario Nardella: “I contagi – ha scritto su Twitter – continuano a a scendere per il quarto giorno consecutivo. Nell’area metropolitana fiorentina siamo scesi per la prima volta dopo molto tempo sotto i 200 nuovi casi positivi giornalieri. Gli ospedali della città cominciano a respirare, finalmente”.

Nardella è ottimista ma invoca ancora prudenza

Sempre su Twitter Nardella ha detto poi che “i cinque giorni in zona rossa della scorsa settimana ci hanno aiutato. Dobbiamo continuare ad avere prudenza, evitando assembramenti, cene, feste o ritrovi. Solo così le riaperture avranno successo e saranno irreversibili”.

Per avere Firenze in zona gialla bisogna rispettare le regole e aiutare gli ospedali

Intanto però per rispettare le regole c’è bisogno di tutti: due sere fa, ad esempio, in una abitazione di via dell’Orcagna è stata organizzata una maxi festa, scoperta poi dalla polizia. Fa impressione il numero dei partecipanti, ben 67 persone, di età compresa tra i 20 e i 30 anni: per tutti sono scattate multe da 400 euro per il mancato rispetto delle norme anti Covid. Nella notte tra sabato e domenica, invece, le volanti della questura erano intervenute in un’abitazione di via dell’Albero dove si erano radunati alcuni ragazzi per festeggiare un 18esimo compleanno. Anche per loro è scattata la multa da 400 euro.

Ultime notizie