venerdì, 12 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaIn Toscana è sempre più...

In Toscana è sempre più allarme lupi

Diversi gli avvistamenti nelle città. Il proliferare di lupi in Toscana preoccupa Coldiretti

-

- Pubblicità -

In Toscana è sempre più allarme lupi. Diversi gli avvistamenti nelle città: da Firenze a Grosseto, passando per l’ultima aggressione che è avvenuta ad una donna a Porcari, in provincia di Lucca. A Firenze sono stati avvistati lupi nell’area di Sorgane, ma pure a Fiesole, a pochi passi dai centri abitati. Una situazione che rischia di sfuggire di mano.

L’allarme di Coldiretti

Coldiretti, sull’emergenza lupi in Toscana, ha diffuso alcuni dati. Sono quasi 2.500 gli eventi di predazione avvenuti nella regione a danno delle aziende zootecniche in cinque anni. Le aziende ovi-caprine sono le più colpite con 7.000 capi uccisi e quasi il 17% degli allevamenti danneggiati quattro o più volte nell’anno solare. Per questo motivo, si legge nel report, la comunità ha dovuto sborsare per i soli indennizzi circa 2,7 milioni di euro nel periodo 2015-2019.

- Pubblicità -

Come dichiarato dal presidente regionale di Coldiretti Fabrizio Filippi “gli allevatori, sin dai tempi dei tempi, hanno convissuto in pace con i lupi. Ma oggi ci troviamo ad affrontare un fenomeno che non viene gestito”. Secondo Filippi “le predazioni sono la principale causa della chiusura di molti allevamenti nella nostra regione al pari dei cinghiali, con gravi ripercussioni sulla biodiversità, sull’occupazione e sulla manutenzione del territorio. Dobbiamo ritrovare un equilibrio sostenibile”. Coldiretti chiede dunque a gran voce “un piano nazionale per la gestione delle specie selvatiche”. Perché la situazione sembra già fuori controllo.

Dove si trovano i lupi in Toscana

Dove si trovano i lupi in Toscana? Nelle ultime settimane sono stati avvistati a Bagno a Ripoli, nel Fiorentino, così come appunto a Sorgane. Avvistamenti anche nel Grossetano e nella frazione di Pieve al Toppo, frazione tra Arezzo e Civitella in val Di Chiana. E i brutti episodi sono frequenti: a Pontassieve, sempre nel Fiorentino, un cane da guardia è morto dopo essere stato sbranato mentre difendeva il proprio gregge. Una situazione che richiama anche i problemi legati ai cinghiali, che sempre più si spingono verso i centri abitati.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -