martedì, 5 Luglio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaA luglio l'inizio dei lavori...

A luglio l’inizio dei lavori per la nuova tramvia di Firenze

Fissata la data di inizio dei cantieri per la variante al centro storico: in piena estate partono i cantieri per la nuova linea che porterà la tramvia in piazza della Libertà e a San Marco

-

Sarà un’estate calda per la nuova linea della tramvia di Firenze, il percorso della cosiddetta VACS – Variante al centro storico che toccherà Fortezza, piazza della Libertà e San Marco, con l’inizio dei lavori fissato nella seconda metà di luglio 2022. Bisognerà ancora aspettare invece per la T3, il braccio ferrato verso Bagno a Ripoli. Dopo alcuni ritardi, legati anche ai rincari dei materiali, la giunta comunale ha approvato il contratto integrativo per realizzare l’opera e ha quindi ha stabilito i tempi in cui prenderanno il via i cantieri.

L’inizio e la fine dei lavori per la nuova linea della tramvia di Firenze

La data di inizio dei lavori per la nuova linea della tramvia di Firenze è stata scritta nero su bianco: gli interventi inizieranno nella settimana tra il 18 e il 22 luglio 2022 e dureranno secondo il cronoprogramma di Palazzo Vecchio 19 mesi. Quindi per vedere passare i convogli verso piazza San Marco bisognerà aspettare un anno e mezzo, fino al febbraio 2024, più un paio di mesi di test perché i passeggeri possano salire effettivamente a bordo. Il costo complessivo è di 67 milioni di euro.

Questi tempi sono stati stabiliti in una riunione tra il sindaco Dario Nardella, l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, i dirigenti e i direttori del Comune e le società che si occupano del progetto. Poi è stata approvata la delibera, che ha definito come rivedere i prezzi di realizzo, in base alle norme governative. Gli interventi, preceduti nei mesi scorsi da scavi per spostare tubature e sottoservizi dai luoghi dove passerà la nuova tramvia, interesseranno i viale Lavagnini e Matteotti e poi via Cavour, via La Pira, via La Marmora e infine piazza San Marco.

Dalla Fortezza al centro storico, il percorso in tram

Nei progetti questo tracciato è chiamato “Variante alternativa centro storico” (VACS) ed è stato studiato per portare i binari nel cuore della città, evitando il passaggio dal Duomo. Sulla carta è considerata una “cugina” della linea 2. La nuova linea della tramvia di Firenze, due chilometri e mezzo per 6 fermate, partirà dalla Fortezza da Basso, allacciandosi alla T1 dove ora c’è un binario morto che va verso viale Lavagnini, raggiungerà piazza Libertà (il futuro “hub” di scambio con la linea 3 verso Bagno a Ripoli) e poi svolterà verso il centro in via Cavour e arriverà fino a piazza San Marco. Da qui tornerà indietro da via La Pira – La Marmora e proseguirà verso Firenze Sud (quando sarà realizzata anche la T3). Qui il percorso e le fermate della VACS – Variante al centro storico.

In occasione dei lavori per la nuova Vacs sarà creato anche il capolinea in piazza della Libertà della linea 3 verso Firenze sud e due “aste”: un binario verso viale Don Minzoni (per la futura tramvia verso Campo di Marte e Rovezzano) e un altro in viale Matteotti fino poco dopo via La Marmora. Qui si allaccerà la T3 diretta a Bagno a Ripoli. Sul sito del Comune di Firenze si trova tutta la documentazione tecnica del progetto esecutivo della nuova linea della tramvia per il centro storico.

Ultime notizie