sabato, 10 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBlocco sport di contatto, chiusura...

Blocco sport di contatto, chiusura del calcetto e palestre: il nuovo dpcm

Il governo sembra orientato sulla linea dura: stop agli sport di contatto, blocco delle partite di calcetto, ma niente chiusura delle palestre

-

È in arrivo una stretta per gli sport amatoriali, soprattutto per quelli di contatto, dal blocco del calcetto fino alle discipline disputate nelle palestre, anche dai bambini: il governo sta valutando se disporre la chiusura di queste attività non agonistiche nel nuovo dpcm anti-Covid, che dovrebbe uscire già oggi (12 ottobre). A imporre la retromarcia i dati sui contagi in Italia, che negli ultimi giorni hanno fatto registrare una costante crescita.

Il Comitato tecnico scientifico ha infatti proposto lo stop delle attività sportive amatoriali dove sia previsto un contatto ravvicinato tra le persone, perché la diffusione del coronavirus è strettamente legata all’emissione di piccole goccioline di saliva: starà ora al Consiglio dei Ministri valutare se imporre il blocco. Dalle ultime indiscrezioni, l’esecutivo sarebbe orientato ad approvare la linea dura.

Dpcm e blocco degli sport di contatto amatoriali, quali sono?

In attesa dell’uscita del dpcm, in tanti si chiedono quale sia il significato dell’espressione “sport di contatto”: con questa terminologia vengono indicate tutte le discipline sportive in cui è impossibile mantenere la distanza di sicurezza dalle altre persone (di norma 1 metro, che sale a 2 quando si è impegnati in un’attività fisica intensa).

Quali sono quindi gli sport di contatto amatoriali, che rischiano il blocco con il nuovo decreto, siano essi all’aperto o al chiuso nelle palestre? La definizione a è molto ampia, si va dal calcio al rugby, dalle arti marziali alla pallavolo, dal beach volley ai balli di coppia e di gruppo. Insomma tutte quelle attività dove è imprescindibile il contatto ravvicinato tra i partecipanti. Rischiano quindi lo stop anche le attività sportive dei bambini e dei ragazzini, mentre al momento il blocco non riguarderà il livello professionistico, come ad esempio la Serie A di calcio.

Stop alle partite di calcetto amatoriale, per grandi e bambini

Dopo il lockdown il ritorno sui campi di calcetto era stato una vera e propria conquista per gli appassionati, adesso questo svago rischia di essere sospeso nuovamente per effetto del dpcm di ottobre, che sarà definito nelle prossime ore dal governo. L’ipotesi più drastica è quella dello stop al calcetto amatoriale (sia quello dei grandi, sia le partite dei bambini), con la chiusura degli impianti finché la situazione dei contagi da Covid non migliorerà.

Chiusura delle palestre con il nuovo dpcm anti-Covid?

Salve le palestre: al momento non saranno chiuse e nei centri fitness sarà possibile continuare a praticare gli sport individuali, se saranno rispettati i protocolli anti-Covid sulla riapertura (qui il pdf). E quindi distanza di sicurezza di 1 metro, che raddoppia durante l’attività fisica, sanificazione degli ambienti, ricambio d’aria.

Discipline come yoga, bodybuilding e via dicendo potranno continuare a essere fatte. Via libera anche a jogging e corsa, attività che sono consentite all’aperto senza mascherina a patto che si mantenga la distanza di sicurezza di almeno due metri dalle altre persone.

Ultime notizie