martedì, 26 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus, in Toscana più tamponi...

Coronavirus, in Toscana più tamponi in auto. Chi può fare il test

L'utente resta in macchina e viene sottoposto al test. Questa nuova modalità per effettuare i tamponi arriva anche a Firenze, Prato e Pistoia

-

Un test in “modalità drive in”, anzi  drive through per dirla in gergo tecnico. In Toscana aumentano le Asl che effettuano tamponi per il coronavirus in auto, prelevando il campione dal paziente seduto nella propria vettura: adesso la novità arriva anche a Firenze, Prato e Pistoia. Lo annuncia l’Asl Toscana Centro in una nota. Ecco come funziona e chi può fare questi esami.

Toscana, tamponi in auto: come funziona  a Firenze, Prato e Pistoia

Nel dettaglio, 10 operatori accreditati dalla Asl allestiscono punti di accesso, ossia unità mobili o gazebo dove sono presenti un operatore e un infermiere, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 19.00. Il personale è dotato dei dispositivi di protezione individuale come mascherina, occhiali protettivi e tuta.

Come già sperimentato nei territori delle altre due Asl toscane, anche a Firenze, Prato e Pistoia i pazienti raggiungono il “punto drive through” a bordo della propria auto, seguono i cartelli e solo quando l’operatore sanitario dà l’ok, gli utenti possono abbassare il finestrino e senza scendere dalla vettura vengono sottoposti ai tamponi per il coronavirus.

Questa modalità riduce al minimo i contatti e permette di effettuare molti test senza recarsi a domicilio, in tutta sicurezza. Si prevede che grazie ai tamponi in auto potranno essere effettuati fino a 1700 esami al giorno, solo nel territorio dell’Asl Toscana Centro (Firenze, Empoli, Prato e Pistoia).

Test sierologico, prosegue lo screening: chi deve farlo e dove si può fare in Toscana

Chi può fare il tampone “drive through”

Attenzione però, non è possibile presentarsi autonomamente. È l’Asl Toscana Centro a individuare i pazienti che possono essere sottoposti ai controlli, ad esempio persone clinicamente guarite dal coronavirus che possono uscire di casa e recarsi in auto ai punti drive through per sottoposti ai tamponi di secondo e terzo controllo che verificano la negatività al virus.

È la stessa struttura che effettua i tamponi in auto a contattare le persone interessate, in base agli elenchi della Asl, e a fissare la data e l’orario del test. Una volta effettuato l’esame, i campioni vengono poi ritirati dall’azienda sanitaria e inviati ai laboratori di analisi. Questa attività si va ad aggiungere allo screening domiciliare portato avanti dalle USCA, le unità mobili di medici e infermieri che garantiscono assistenza e cura a chi è in isolamento a casa per il Covid-19.

Ultime notizie

Firenze dice sì a tavolini in strada e suolo pubblico gratis

Pedonalizzazioni e tavoli in strade, piazze e aree verdi: arriva il via libera del Consiglio comunale alla misura per aiutare il commercio

Spostamenti tra regioni dal 3 giugno: apertura dei confini a rischio?

Cosa cambia per i viaggi interregionali con il nuovo decreto sulla fase 2 e quanto influirà il monitoraggio del livello di rischio

Frecce Tricolori, programma e orario del passaggio nei cieli di tutta Italia

Uno spettacolo di colori nei cieli di tutta Italia. In vista della festa della Repubblica la Pattuglia acrobatica nazionale sorvolerà le principali città italiane. Il calendario e tutti i dettagli

Test sierologici sul Covid-19 (gratis), al via le chiamate della Croce Rossa

Parte l'indagine sulla sieroprevalenza, servirà a mappare in tutta Italia la situazione del coronavirus. I volontari della Cri stanno telefonando ai cittadini selezionati dall'Istat