sabato, 24 Febbraio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTariffe Tari a Firenze per...

Tariffe Tari a Firenze per il 2023, via libera dal Consiglio comunale

Secondo le opposizioni l'incremento della Tari a Firenze per il 2023 sarà dell'11,5%

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Il Consiglio comunale di Firenze ha approvato le tariffe Tari 2023. Secondo le opposizioni, come Fratelli d’Italia, l’aumento “è dell’11,5%”. L’imposta sui rifiuti ha avuto il via libera dell’aula, la delibera – che era stata approvata in giunta – è stata portata in aula dall’assessore al bilancio Giovanni Bettarini. L’atto è propedeutico proprio all’approvazione della delibera sul bilancio, in programma il 29 marzo.

La Tari 2023 a Firenze

La Tari 2023 a Firenze, aveva spiegato il Comune in sede di approvazione in giunta, “subirà l’incremento deciso con l’approvazione del piano economico finanziario dell’Ato rifiuti”. E tale incremento ha portato diversi malumori. Per Alessandro Draghi e Jacopo Cellai di Fdi “il piano ‘Firenze città circolare’ ha fallito e il porta a porta si è rivelato inadeguato e molto dispendioso”. Per i fiorentini, sempre secondo Fdi, il costo di Alia per i fiorentini è “da 107 a 119 milioni”.

- Pubblicità -

Il consigliere del gruppo centro Emanuele Cocollini sulla Tari a Firenze per il 2023 ha fatto un po’ di calcoli. Secondo Cocollini si tratta “di un aumento di 200 euro per le imprese e di 20 euro per le famiglie, solo nell’ultimo anno”. Le imprese, sempre secondo Cocollini, “passano da una media di 2.717 euro annue nel 2022 a 2.916 nel 2023; per le famiglie non va certo meglio: si passa da una media di 181 euro nel 2022 a 199 nel 2023. L’aumento complessivo è di 11 milioni di euro”.

Aumenti per la tassa di soggiorno

Oltre alla Tari a Firenze per il 2023 in aula si è votato anche il nuovo regolamento sulla tassa di soggiorno a Firenze: la delibera è passata e ci saranno alcune esenzioni nuove, tra cui quella per chi accompagna i portatori di handicap e per chi soggiorna per lavoro in città oltre i sette giorni anche se non consecutivi.

- Pubblicità -

Le polemiche in aula però si sono concentrate sull’aumento dell’imposta, che scatterà dal 1 aprile. Le nuove tariffe della tassa di soggiorno a Firenze, in vigore appunto dal 1 aprile, arriveranno fino a 8 euro a notte – a persona – per gli hotel 5 stelle (oggi è 5 euro), con 5,50 euro per l’extra-alberghiero (oggi è 3 euro) e 7 euro per le residenze d’epoca.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -